Come conservare l’impasto della pizza

da , il

    Come conservare l’impasto della pizza

    Avete deciso di preparare l’impasto della pizza, ma una volta che ha lievitato vi siete rese conto di avere esagerato con le quantità? Niente paura. Potete condirne una parte (quella sufficiente a sfamare la vostra famiglia) e conservare quella in eccedenza.

    Ci sono due modi per conservare l’impasto della pizza, il primo in frigo (se prevedete di replicare la pizziata nel giro di qualche giorno) oppure in freezer (se volete rimandare la cosa a data da destinarsi). Vediamo, dunque, come conservare l’impasto della pizza.

    Nel frigorifero è sufficiente mettere l’impasto della pizza in un contenitore. Ricordatevi che in ogni caso, prima di cuocerla, la pizza andrà rimpastata.

    Come congelare la pasta della pizza

    Per quanto riguarda invece il come congelare la pasta della pizza, la prima cosa da fare è dividere l’impasto in piccoli panetti. Ogni panetto andrà avvolto in uno strato sottile di pellicola, poi nell’alluminio e infine in un apposito sacchetto per il congelamento dei cibi. Quando vi servirà, potete procedere prelevando un singolo panetto da lasciare scongelare in frigo per un’intera notte.

    Se avete un forno a microonde potete scongelare il vostro panetto anche impostando l’apposito programma, in questo caso conservare l’impasto della pizza risulta ancora più comodo, perché sarete in grado in poco tempo di soddisfare il vostro desiderio di pizza senza dovere attendere che l’impasto lieviti come quando l’avete preparato la prima volta!

    Foto di MUi Black