Come cucinare al forno senza errori: 10 consigli

da , il

    Come cucinare al forno senza errori? La cottura al forno, più delicata e salutare rispetto ai fornelli, avviene per trasmissione del calore attraverso onde elettromagnetiche, come nei forni statici, o movimento d’aria, come nei forni a convenzione. Ciò concorre a una cottura più completa e omogenea rispetto ad altri metodi, seppure decisamente più lenta. Pur non presentando particolari difficoltà, è importante seguire alcuni accorgimenti per evitare errori banali che possono compromettere il risultato finale. Ecco allora 10 consigli ad hoc.

    Controllare spesso il livello dei liquidi

    Rispetto alla cottura in padella, il forno determina una maggiore dispersione di vapore ed ecco perché è importante controllare spesso il livello dei liquidi, onde evitare bruciature indesiderate.

    Bagnare il cibo da arrostire

    Per evitare il rischio bruciatura è importante bagnare con condimenti grassi o sughetti a base di acqua le pietanze da arrostire. Sia prima di infornarle che durante la cottura.

    Scopri come cucinare in forno in modo leggero

    Ricorrere alle griglie per arrostire

    Esistono varie tipologie di teglie da forno ma nel caso di carni da arrostire, si consiglia l’impiego delle classiche griglie, che rendono la cottura più uniforme.

    La gratinatura migliora la cottura

    La cosiddetta gratinatura non serve solo a insaporire le pietanze ma le protegge dal calore diretto, migliorando nel complesso la cottura. Ecco perché è buona norma aggiungere formaggio grattugiato o qualche ricciolo di burro sulle pietanze, prima di infornarle.

    Scegliere la temperatura giusta

    Non è così scontata la scelta della temperatura, in via generale è bene tenere presente che le cotture a calore moderato prevedono temperature intorno ai 100°C, quelle a calore alto tra i 150°C e i 200°C, quelle elevate, oltre i 200°.

    Usare termometri da carne

    Non tutti i forni sono provvisti di termometri da carne, ma questi gadget tornano estremamente utili per capire se la carne è cotta. Basta infilarli negli arrosti e verificare, sul quadrante, a che punto è la cottura.

    Scopri come scegliere il forno giusto

    Non cuocere troppo

    Un errore frequente consiste nel cucinare troppo a lungo carne e pesce, compromettendone la consistenza. Se nel caso della carne si rivela ottimo l’utilizzo del termometro, per i pesci è sufficiente osservare gli occhi, che una volta cotti sono bianchi e compatti.

    Far riposare la carne in forno

    Una volta terminata la cottura di carne o pesce è importante lasciarli per qualche minuto, circa una decina, in forno onde evitare l’indurimento.

    Non alzare troppo le temperature con le carni bianche

    Se le carni rosse non hanno questo problema, le carni bianche necessitano di temperature uniformi. Alzare la temperatura del forno ad inizio cottura è un errore, meglio farlo verso la fine.

    Lavare a lungo le patate prima di infornarle

    Per una cottura ottimale delle patate al forno è importante lavarle a lungo con acqua corrente in modo da rimuovere l’amido esterno. Esso, oltre a farle attaccare alla teglia, tende ad ammorbidirle troppo.