Come cucinare la verza: qualche consiglio

da , il

    Come cucinare la verza: qualche consiglio

    In questo articolo desidero darvi qualche suggerimento su come cucinare la verza, un ortaggio poco amato per via dell’odore intenso che emana quando lo prepariamo, ma che oltre ad avere un gusto delicatissimo possiede numerose proprietà.

    La verza, infatti, è ricca di zolfo, arsenico, calcio, rame, iodio e in virtù di questi elementi possiede notevoli virtù digestive e rimineralizzanti, oltre che rappresentare un ottimo ricostituente cerebrale per via del fosforo. In più contiene un raro principio attivo che protegge le mucose digestive dalle lesioni e può tranquillamente essere mangiato dai celiaci poiché non contiene glutine.

    Verza ripiena

    Una gustosa variante per cucinare la verza è la verza ripiena. Per preparare la verza ripiena occorre prima scottarla in acqua leggermente salata, che avrete precedentemente portato in ebollizione e lasciarla dentro per 4-5 minuti, tenendola immersa con una schiumarola. Dopo di che scolatela e fatela intiepidire. A parte preparate il ripieno. Potete fare qualsiasi cosa, dalla carne trita al tonno, dipende tutto dai vostri gusti. Posizionate il ripieno al centro di ciascuna foglia e arrotolatele. Legate con dello spago da cucina i vostri involtini e cuoceteli in 2 litri di brodo a fiamma bassa, per circa un’ora. Scolatela e servitela con salsa di pomodoro o altra a vostra scelta.

    Verza stufata

    Una maniera decisamente light di cucinare la verza è stufarla. Per preparare la verza stufata tagliate la verza a metà e, successivamente, in tante piccole striscioline. Fate rosolare l’aglio in un filo di olio e aggiungete la verza e il brodo vegetale. Aggiungete sale, pepe e altri aromi a vostra scelta, mescolate bene e fate cuocere per una ventina di minuti con il coperchio. Quando la verza si sarà ammorbidita e l’acqua evaporata del tutto, la vostra verza stufata è pronta!

    Verza al forno

    La verza può essere preparata anche al forno. Per cucinare la verza al forno occorre che prima la tagliate in striscioline e la mettiate a bollire per 5 minuti, dopo di che scolatela, raffreddatela in acqua fredda, sgocciolatela bene e stendetela su un telo da cucina. Dopo di che disponetela in una teglia e cuocete in forno preriscaldato a 180 gradi per circa 40 minuti. Servite ben calda!

    Verza in padella

    Golosa variante per cucinare la verza è in padella, con le patate o anche da sola. Tagliate la verza in striscioline e mettetela a bollire per 5 minuti, dopo di che scolatela. In una padella fate soffriggere la cipolla con qualche cubetto di pancetta. Quando la cipolla è completamente cotta e la pancetta ha rilasciato parte del suo grasso, aggiungete la verza e fatela insaporire e riscaldare per pochi minuti. Aggiungete sale e pepe e coprite con un coperchio. Portate la fiamma al minimo e fate cuocere per 30 minuti circa. Servite ben calda!