Come cucinare le melanzane: tante idee per un solo ortaggio

da , il

    Come cucinare le melanzane: tante idee per un solo ortaggio

    In questo articolo desidero suggerirvi come cucinare le melanzane, ortaggi tra i più saporiti e versatili della nostra cucina. Siano esse di forma tonda, allungata o nana sono dietetiche e salutari avendo pochissime calorie, un bassissimo contenuto di grassi e favorendo l’abbassamento del livello di colesterolo nel sangue.

    Sott’olio o sott’aceto possono rappresentare un gustoso antipasto, ma anche un ottimo complemento per preparare dei succulenti primi o dei secondi piatti, insomma diverse idee suggeriscono come cucinare le melanzane, eccone di seguito alcune.

    Come cucinare le melanzane ripiene

    Come cucinare le melanzane ripiene

    Uno dei modi tradizionali di cucinare le melanzane è quello di svuotarle della polpa e riempirle a piacimento di verdure, carne o pasta, si tratta delle cosiddette melanzane ripiene, piatto tipico della tradizione spagnola, ma divenuto negli anni anche un classico della cucina italiana. La prima cosa da fare se volete preparare le melanzane ripiene è quella di tagliarle a metà nel senso della lunghezza e svuotarle con un cucchiaio. Salare l’interno e metterle a scolare in modo che perdano la cosiddetta acqua di vegetazione. Preparate a parte il condimento a base di verdure soffritte, alle quali aggiungerete la polpa precedentemente estratta o carne trita. Condite il tutto con della salsa di pomodoro. Lasciate raffreddare il composto e riempite le vostre melanzane. Disponetele su una teglia precedentemente oliata e mettete a cuocere in forno ben caldo per 30 minuti circa. Le vostre melanzane ripiene sono pronte. Una variante gustosa di melanzane ripiene è quella che prevede di riempirle con la pasta. Ideali per le vostre melanzane ripiene con pasta sono i cavatelli, le conchiglie, le orecchiette o gli anelletti.

    Come cucinare le melanzane alla griglia

    Come cucinare le melanzane alla griglia

    All’inizio dell’articolo vi ho illustrato le proprietà dietetiche delle melanzane pertanto tra i modi su come cucinare le melanzane quello dietetico non poteva mancare, si tratta delle melanzane alla griglia, facili e veloci da preparare. Dovrete anzitutto affettare le melanzane. Vi consiglio di fare fette spesse, di un paio di millimetri almeno per evitare che si brucino. Fate scaldare una piastra o una bistecchiera mettendo il fuoco al massimo per qualche minuto, cospargete di sale fino, abbassate la fiamma al minimo e disponete le vostre melanzane. Fatele cuocere un paio di minuti per lato, mettete su un piatto da portata e condite a piacimento con olio e basilico fresco o olio e menta e le vostre melanzane alla griglia dietetiche sono pronte!

    Come cucinare le melanzane fritte

    come cucinare le melanzane fritte

    Se invece non siete a dieta e la padella è la vostra passione, eccovi più di un suggerimento su come cucinare le melanzane fritte. Semplicemente tagliate a fette e affondate nell’olio bollente da consumare come contorno o antipasto oppure tagliate a cubetti con cui condire successivamente la pasta. Una gustosa variante per preparare le melanzane fritte è quella che ne prevede una preventiva panatura nella farina e successivamente nell’uovo sbattuto e nel pan grattato. In questo caso fate delle fette spesse e assicuratevi che non si immergano per intero nell’olio, se le fette si immergono completamente, infatti, l’uovo si rapprende istantaneamente su entrambi i lati, il vapore della verdura non può uscire e la panatura cade. Girate le fette dopo un paio di minuti, fino a quando risultano ben dorate. Appoggiate su carta assorbente da cucina e pressate in modo da eliminare l’olio in eccesso. Infine, una ricetta classica che prevede la frittura delle melanzane è quella delle melanzane alla parmigiana. Dopo averle fritte condite le vostre melanzane con la passata di pomodoro, il basilico e il parmigiano. Ovviamente questa è la versione base, ci sono molte varianti della cosiddetta parmigiana, che prevedono la presenza di aglio o cipolla nel pomodoro, pan grattato o mozzarella, pecorino oltre o in sostituzione del parmigiano ecc.ecc.