Come cuocere il riso basmati

da , il

    Come cuocere il riso basmati

    Come cuocere il riso basmati? Ve lo sarete chieste tante volte, soprattutto all’uscita dal ristorante indiano o cinese, dopo aver gustato un ottimo riso al curry o una deliziosa insalata di riso basmati con le verdure.

    Col riso basmati si possono creare mille gustose ricette, ma per quanto abbiate provato a replicarle in casa non siete mai riuscite a ottenere il risultato dello chef. Il segreto sta proprio nella cottura. In questo post voglio darvi alcuni suggerimenti su come cuocere il riso basmati, se li seguirete otterrete ottimi risultati.

    Il riso basmati è molto differente dal riso a cui siamo tradizionalmente abituati, è più sottile, delicato e per questo merita una maggiore attenzione. Prima di cucinarlo va accuratamente lavato dentro una ciotola piena d’acqua e rigirato più volte con la mano. L’acqua andrebbe cambiata più volte (almeno un paio) fino a che non diventerà limpida. A questo punto il riso va messo in ammollo per circa 20 minuti. Si tratta di un passaggio necessario in quanto i chicchi imbevuti d’acqua non si spezzeranno durante la cottura, ma resteranno integri. Inoltre il tempo di cottura sarà ridotto. Molti saltano il passaggio dell’ammollo ottenendo come risultato una non meglio identificata pappa di riso. Procedete scolando il riso a questo punto siete pronte per cuocerlo. Se il riso è poco è preferibile usare una pentola piccola per cuocerlo perché se usate una pentola troppo larga l’acqua evaporerà troppo presto. Le dosi consigliate sono una tazza e mezza di acqua per ogni tazza di riso.

    1. Un primo suggerimento su come cuocere il riso basmati è quello che prevede di versate il riso solo dopo che l’acqua salata sarà arrivata a ebollizione. Dopo di che si gira con una paletta di legno e si aggiunge un cucchiaio d’olio d’oliva per ottenere un riso lucido e perfettamente sgranato. Mentre il vostro riso basmati cuoce, coprite la pentola con un coperchio lasciando un piccolo spiraglio, tanto quanto basta per far uscire un filo di vapore. Cuocete per dieci minuti, dopo di che spegnete il fuoco, chiudete il completamente il coperchio e lasciate riposare per almeno altri dieci minuti. I chicchi dovrebbero essere già abbastanza separati, ma prima di servirlo sgranatelo ulteriormente con la punta della forchetta.

    2. Un altro modo più semplice che indica come cuocere il riso basmati è quello che ne prevede la cottura in abbondante acqua (quattro tazze di acqua per ogni tazza di riso). Il riso, come nel primo caso, andrà versato solo dopo che l’acqua avrà raggiunto l’ebollizione. Cuocete per 10 minuti e quando sarà pronto scolatelo. A questo punto versatelo in una ciotola capiente e copritelo lasciandolo riposare almeno dieci minuti.

    3. Infine, un terzo suggerimento su come cuocere il riso basmati è quello di versarlo nella pentola con acqua fredda. Per quanto riguarda la quantità d’acqua, è sufficiente che superi appena supera il livello del riso (un dito all’incirca). Dopo di che portate a ebollizione, abbassate il fuoco al minimo e coprire col coperchio. Cuocete per dieci minuti e servite quando si sarà raffreddato.