Come difendersi dagli insetti con le piante carnivore

da , il

    Come difendersi dagli insetti con le piante carnivore

    D’estate, ma talvolta anche d’inverno, siamo costretti a fare i conti con degli insetti fastidiosissimi: le zanzare. Magari abbiamo un terrazzo o un giardino, ma non sappiamo come fare a sfruttarlo per non tornare in casa pieni di pruriginose punture di insetti. In commercio esistono una svariata quantità di prodotti che dovrebbero tenere lontane le zanzare, ma molto spesso non assolvono la loro funzione perchè le zanzare col tempo si sono abituate a sopportare gli odori per loro sgradevoli, prese dalla smania di nutrirsi del nostro ottimo sangue. C’è un rimedio fai da te per difendersi dagli insetti, ed in particolare, dalle zanzare: le piante carnivore.

    Le piante carnivore sono il rimedio più efficace per difendersi dagli insetti. C’è una particolare pianta carnivora, che per il suo aspetto risulta essere la più idonea e funzionale ed il suo nome tecnico è Nepenthes. E’ sicuramente meglio coltivare una pianta che utilizzare un tot di prodotti contro gli insetti che non servono quasi a nulla. Questa pianta carnivora è originaria del sud asiatico e si presenta con delle foglie a forma di piccole brocche con degli uncini, che le permettono di imprigionare ed uccidere gli insetti, che vengono attirati dal colore rosso della Nepenthes. Non dovrete sentirvi degli assassini, è solo la natura che ci viene incontro assolvendo un compito un pò crudele, ma per noi importante. Le piante carnivore di questo tipo vanno curate e trattate nel modo giusto perchè arrivino a durare fino a 10 anni. La posizione ideale per la Nepenthes è dietro ad una finestra o ad un balcone, in modo che riesca ad assorbire i raggi solari, senza che questi siano diretti. Vi basterà innaffiarla costantemente e non cambiarle posizione perchè riesca a catturare gli insetti fastidiosi, come mosche e zanzare in modo che lei si nutra al meglio e che voi non dobbiate ricorrere ad ulteriori rimedi chimici come insetticidi e quant’altro. Ovviamente se la casa è grande ed ha molte finestre, una sola pianta carnivora non basterà, quindi sta a voi valutare quante prendere in base agli spazi da ricoprire.