Come difendersi dalle allergie in casa

da , il

    Come difendersi dalle allergie in casa

    Le allergie stagionali sono causate sia da fattori esterni all’abitazione che interni. Ricordiamo, infatti, che non sono solo graminacee o pollini a farci starnutire o a provocarci prurito; il problema spesso si nasconde tra le mura domestiche, soprattutto a causa di un tipo di pulizia poco accorta. Molti, infatti, non sanno che la tastiera del computer contiene un numero incalcolabile di microbi, così come il cuscino e la stampante, se non accuratamente trattati. Anche uno strumento che dovrebbe essere alleato, come l’aspirapolvere può in realtà creare problemi. Vediamo allora come difendersi dalle allergie in casa, prendendo alcuni accorgimenti, oltre alle pulizie standard.

    Cuscini, materassi e tappeti

    Benché in commercio ora esistano diversi prodotti anallergici, non dimenticate di far prendere aria ogni giorno a cuscini e materassi, cambiando spesso sia le federe che i copri materassi, Inoltre, dopo un ciclo di cinque anni, i cuscini tendono ad avere un volume composto per il 10% da acari e resti della loro muta. I tappeti sono un altro ricettacolo di polvere, acari e germi e infatti, in caso di allergie, andrebbero scelti in fibra naturale e a pelo corto; ma anche in questo caso la pulizia è necessaria, meglio se effettuata con vapore.

    Aspirapolvere e dispositivi elettronici

    Passiamo adesso all’alleato nella lotta alla polvere, che però può rilasciare nell’aria delle sostanze allergiche. I nuovi modelli, in possesso del filtro Hepa (High Efficiency Particulate Arrestance) sono invece studiati per trattenere oltre il 99% delle particelle.

    Per i dispositivi elettronici, come lo sbocco delle ventole dei computer o i toner delle stampanti, si possono utilizzare degli appositi filtri ambientali per ridurre le emissioni, soprattutto se si lavora, e molto, da casa.

    Condizionatori e umidità

    I condizionatori, insieme ai deumidificatori sono utilizzati per garantire un migliore comfort e benessere, ma possono rilasciare nell’ambiente diversi allergeni; la scelta di questi elettrodomestici deve quindi prescindere dalla presenza di filtri appositi, e da una manutenzione eseguita seconda le direttive contenute nei manuali di istruzione dei prodotti.