Come disinfettare lo spazzolino da denti

da , il

    Come disinfettare lo spazzolino da denti

    Secondo vari studi dentistici, la pulizia dei denti andrebbe effettuata dopo i pasti più importanti della giornata (colazione, pranzo e cena), quindi, almeno tre volte al giorno. Questa buona pratica, per negligenza o mancanza di tempo, non sempre viene adottata. Inoltre, per pulire al meglio i nostri denti, gli spazzolini andrebbero sterilizzati almeno una volta a settimana, anche se, è consigliabile effettuare questa operazione più volte nell’arco della stessa settimana. La sterilizzazione è fondamentale poiché permette di eliminare i batteri che normalmente si annidano nello spazzolino da denti. Purtroppo, questa pratica difficilmente viene compiuta e spesso capita di lavarci i denti con spazzolini con sterilizzati.

    Anzitutto, per garantire un ulteriore igiene al proprio spazzolino, esistono appositi coprispazzolini, una sorta di ‘cappucci’ in grado di proteggere le testine e gli interni delle setole dai germi. Invece, per disinfettare il nostro spazzolino ed eliminare tutti i germi e i batteri esistono molti metodi naturali e non. Un primo rimedio consiste nell’acquisto di pastiglie effervescenti (acquistabili in un qualsiasi supermercato) da diluire in acqua oppure di appositi apparecchi (dal costo molto contenuto) che permettono di disinfettare lo spazzolino da denti.

    Oltre a questi metodi, ne esistono altri che potremo definire della ‘nonna’. Un primo rimedio consiste nell’immergere lo spazzolino nel collutorio per almeno 30 minuti. Possiamo anche disinfettarlo lasciandolo in ammollo in acqua ossigenata per una notte intera. Un altro ottimo metodo consiste nell’utilizzare una soluzione di acqua e bicarbonato. Infine, se non vogliamo utilizzare alcun prodotto possiamo semplicemente mettere (per una notte intera) il nostro spazzolino nel congelatore.