Come fare l’orzata in casa

da , il

    Come fare l’orzata in casa

    L’orzata è uno sciroppo dal gusto gradevole, aromatico e particolarmente dissetante a base di latte di mandorle. L’orzata fatta in casa rappresenta una bevanda ideale da gustare in estate, servita fredda (possibilmente con qualche cubetto di ghiaccio) ci lascerà in bocca per ore il suo sapore aromatico. Ma vediamo, dunque, di capire come fare l’orzata in casa.

    Orzata: gli ingredienti

    Come fare l'orzata in casa

    Per fare l’orzata in casa tutto quello che ci occorrerà è acqua, zucchero e mandorle. Per quanto riguarda le dosi utilizzate 1 kg di zucchero per ogni 400 grammi di mandorle sgusciate. Le mandorle andranno prima schiacciate, estratte dal guscio, private della pellicola fibrosa di colore marrone che le ricopre e infine tritate.

    Orzata fatta in casa: come procedere

    Come fare l'orzata in casa

    Per privare più facilmente le mandorle della buccia marrone che le ricopre potete lasciarle in ammollo in acqua calda per qualche minuto, dopo di che iniziare a pestarle nel mortaio bagnandole di tanto in tanto con qualche goccia d’acqua. Quando le avrete ben tritate scioglietele nell’acqua e filtrate il succo attraverso un canovaccio pulito. Rimettete il composto nel mortaio e pestatelo ulteriormente dopo di che fatelo cuocere nuovamente con l’acqua e quando sarà ben caldo aggiungete lo zucchero, rimestate e fate bollire per circa 20 minuti. Fatelo raffreddare, versatelo in una bottiglia di vetro e riponetelo in frigo. Lasciate raffreddare a lungo prima di servire.

    Come conservare l’orzata

    Come fare l'orzata in casa

    Per conservare più a lungo l’orzata fatta in casa è necessario aumentare la quantità di zucchero e bollire fino ad ottenere uno sciroppo denso che prima di essere servito andrà diluito con acqua fresca. Sebbene più zuccherata, anche questa versione di orzata fatta in casa è una bevanda rinfrescante e dissetante.

    Foto d’apertura di Emanuele Lombardo