Come lavare la frutta

Come lavare la frutta
da in Casa, Consigli casa, Cucina, Trucchi in cucina
Ultimo aggiornamento:
    Come lavare la frutta

    Oggi, lavare la frutta semplicemente con l’acqua può non essere sufficiente. Sia prima della raccolta (per proteggerla da insetti infestanti), che dopo la raccolta (per mantenerla integra più a lungo possibile) infatti, la frutta è trattata con sostanze chimiche talvolta molto pericolose per la salute.
    Oltre che dannose, queste sostanze nella maggior parte dei casi sono anche resistenti all’acqua. Come lavare la frutta, allora per non correre rischi?

    Lavare la frutta col bicarbonato

    Come lavare la frutta

    Bicarbonato

    Una prima possibilità potrebbe essere quella di lavare la frutta col bicarbonato come facevano le nostre nonne. Purtroppo lavare la frutta con il bicarbonato serve ad eliminare molti batteri, tra cui l’Escherichia coli e la Salmonella, ma risulta poco o nulla efficace contro i pesticidi. Questi si si concentrano in particolare nella buccia, perciò una buona prassi sarebbe quella di sbucciare la frutta prima di mangiarla, anche se questo va a discapito delle sostanze nutritive che sono prevalentemente concentrate proprio nella buccia.

    Lavare la frutta col sapone

    Come lavare la frutta

    Lavare la frutta col sapone

    Qualcuno suggerisce allora di lavare la frutta col sapone, ma trattandosi di sostanze non pensate per gli alimenti, potrebbero lasciare dei residui che in ultimo potrebbero essere ingeriti da noi. Pertanto l’unico accorgimento utile quanto al sapone è quello di lavarci le mani con esso prima di toccare la frutta.

    La frutta andrebbe lavata sempre con acqua fredda, ma poco prima di mangiarla. Se invece la riponete in frigorifero, non lavatela, perché in questa maniera favorireste lo sviluppo di microrganismi patogeni.

    Amuchina per lavare la frutta

    Come lavare la frutta

    amuchina

    Qualcuno suggerisce l’utilizzo dell’amuchina per lavare la frutta, ma in realtà questo così come altri disinfettanti chimici possono provocare la perdita di sostanze nutritive fondamentali contenute nella frutta stessa, pertanto l’uso ne è sconsigliato.

    Foto di apertura di numuseum

    471

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CasaConsigli casaCucinaTrucchi in cucina
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI