Come lavare le tende in lavatrice

da , il

    Come lavare le tende in lavatrice

    Lavare le tende in lavatrice è un’operazione molto semplice da svolgere. Ovviamente, come per qualsiasi altro tipo di tessuto, per lavare le tende in lavatrice occorre conoscere la procedura più adatta e seguire una serie di utili consigli che ci permetteranno di ottenere un risultato impeccabile. Una prima problematica delle tende è che esse col tempo tendono spesso ad annerire o ingiallire. Per ovviare a questa spiacevole situazione possiamo impiegare un aspirapolvere (a bassa potenza) per pulire le nostre tende almeno una volta al mese. Questa operazione ci permetterà anche di eliminare i temutissimi acari della polvere e quindi di rendere le nostre tende più igieniche e pulite. La procedura per lavare le tende in lavatrice, invece, è molto semplice e non richiede grossi sforzi. Per prima cosa occorre togliere la o le tende da lavare in lavatrice dal bastone.

    Successivamente, per lavare le tende in lavatrice, dobbiamo piegarle per bene ed inserirle in una rete per il bucato (che non dovrà essere né troppo grande né troppo piccola). Inoltre, è opportuno non caricare eccessivamente il cestello della lavatrice. Per lavare le tende in lavatrice, un mezzo carico rappresenta la soluzione migliore. A questo punto non ci resta che aggiungere del detersivo (preferibilmente liquido). Per non dover risciacquare più volte le tende, rischiando in questo modo di rovinarle e sgualcirle, è opportuno non esagerare nel dosaggio del detersivo prescelto.

    Per ottenere un risultato ancora migliore, al normale detersivo, possiamo aggiungere anche dell’additivo specifico per tende, che assicurerà ottimi risultati soprattutto in caso di tende ingrigite o ingiallite. Per lavare le nostre tende in lavatrice, azioniamo l’elettrodomestico a bassa temperatura (30° al massimo 40° gradi centigradi) optando per un programma per tessuti delicati senza centrifuga. La procedura è terminata! Attendiamo il termine del lavaggio e stendiamo le tende in verticale, possibilmente all’ombra.