Come montare un lampadario al soffitto

da , il

    Come montare un lampadario al soffitto

    Montare un lampadario al soffitto è un’operazione più semplice di quel che si pensi. Ovviamente, per evitare di danneggiare il lampadario o peggio farci del male, la procedura deve essere effettuata con la massima cura ed attenzione. Quindi, per i meno esperti o se il lampadario è particolarmente pesante è opportuno farci aiutare da qualcuno. Anzitutto, prima di iniziare con il montaggio del lampadario, bisogna sempre staccare la luce dal contatore centrale. Dopo di che, verifichiamo la presenza dei fili elettrici al soffitto e che nelle loro vicinanze ci sia un gancio robusto dove appendere il nostro lampadario. Se il gancio non c’è o se è troppo usurato oppure se è montato male al soffitto, dobbiamo provvedere installando un apposito tassello a gancio (preferibilmente chimico e non tradizionale) oppure possiamo utilizzare un gancio robusto di ferro murandolo al soffitto con del cemento a presa rapida.

    A questo punto, la procedura è molto semplice. Per prima cosa si devono preparare i fili elettrici (del lampadario e del soffitto) togliendo 1 centimetro di rivestimento in plastica che li avvolge. Successivamente, fissiamo il lampadario al gancio e procediamo con il collegamento dei fili elettrici.

    Per facilitare il montaggio del lampadario, i cavi elettrici hanno differenti colori, quindi, è difficile sbagliare. L’importante è fare particolare attenzione a quello di messa a terra (di colore giallo e verde) che dobbiamo collegare con una fascetta di ferro alla struttura di metallo del lampadario. Gli altri due fili elettici (blu e marrone), invece, devono essere collegati ai corrispondenti cavi che fuoriescono dal soffitto. Infine, ricopriamo i cavi elettrici con del nastro isolante o con dei piccoli morsetti, più comodi ma soprattutto più sicuri.