Come ordinare l’armadio

da , il

    Come ordinare l’armadio

    La sedia, la poltrona o il tavolino sono di solito i posti prediletti su cui impilare vestiti e giacche, quando non vengono direttamente lanciati a terra. E l’armadio? Quello è in disordine, sicuro, perché se si finisce con l’ammucchiare roba dentro la camera da letto, figuriamoci cosa c’è li dentro! È ora di mettere le cose a posto e fare spazio dentro l’armadio, quindi corciatevi le maniche e date una bella rassettata! Come? Semplice, seguite i seguenti consigli su come ordinare l’armadio e vedrete che, presa un po’di dimestichezza e di abitudine, sarà tutto più semplice e naturale.

    Per cominciare dividete l’armadio in categorie, come fossero delle cartelle che create sul computer; in questo modo vi sarà più semplice, in futuro, riordinare. Inoltre cercate di raggruppare i vestiti secondo il colore (più comodo per rintracciare ‘quella maglietta rossa’) e quindi suddivideteli ulteriormente tra leggeri e pesanti, maniche corte o lunghe.

    Tenete separati gonne e pantaloni, così come le giacche devono avere un proprio spazio, possibilmente sul un lato in fondo all’armadio, in modo da non intralciare a causa del loro ingombro.

    Comprate dei contenitori per vestiti (ad Ikea ad esempio) stile scatolone per mantenere in ordine l’armadio: spesso infatti le coperte, i piumoni e altre cose che vengono usate con meno frequenza finiscono per essere poggiate sugli scaffali e lasciate lì a prendere polvere e ad occupare spazio. Con i contenitori invece, si riduce il loro ingombro e si possono trovare anche più facilmente, grazie ad una etichetta identificativa che si può applicare all’esterno.

    Se avete uno spazio sottostante gli scaffali, utilizzatelo per porvi le scarpe, soprattutto le meno indossate; infine, se non presenti, aggiungete dei ganci nelle ante interne dell’armadio, così da tenere ordinati borsette, cravatte e altri piccoli oggetti facili da gestire.