Come ottenere un anticalcare naturale per la lavatrice

da , il

    Come ottenere un anticalcare naturale per la lavatrice

    Utilizzando dei prodotti che normalmente si hanno in casa potete realizzare un efficace anticalcare naturale per la lavatrice. I prodotti anticalcare chimici reperibili in commercio comportano un certo dispendio economico e soprattutto sono dannosi per l’ambiente, quindi, perché non optare per un anticalcare economico e completamente naturale? Per ottenere un anticalcare naturale i prodotti maggiormente utilizzati sono l’aceto bianco, il sale e il bicarbonato. Il metodo più semplice ed efficace di decalcificare la lavatrice è quello di avviare un programma di lavaggio lungo ad una temperatura non inferiore a 60° e non superiore a 90°. Prima di avviare il programma versate un litro di aceto bianco nel cestello vuoto dell’elettrodomestico e il gioco è fatto! Per un buon risultato questa operazione andrebbe eseguita almeno una volta al mese.

    Invece, per contrastare la formazione del calcare, durante il lavaggio dei capi versate nella vaschetta dell’ammorbidente circa 100 ml di aceto. L’aceto agirà sia da anticalcare che da ammorbidente naturale. Ricordate di non unire direttamente l’aceto al detersivo poichè l’azione acida dell’aceto e quella basica del detergente si annullerebbero a vicenda. Un altro semplice anticalcare naturale per la lavatrice può essere ottenuto con il bicarbonato.

    In questo caso, il bicarbonato di sodio può essere aggiunto direttamente al detersivo. Durante il normale lavaggio dei capi, per prevenire la formazione di calcare, ricordate di inserire nella vaschetta dell’ammorbidente circa 20 grammi (un cucchiaio) di bicarbonato. Per eliminare il calcare, invece, lanciate un programma di lavaggio lungo versando nella vaschetta circa 150 grammi di bicarbonato.