Come posizionare i quadri nel modo ottimale

da , il

    Come posizionare i quadri nel modo ottimale

    Per personalizzare un ambiente e renderlo il più accogliente possibile occorre curare tutto nei minimi dettagli. A questo scopo molto utile è l’utilizzo di alcuni elementi decorativi. Tra questi quelli per eccellenza sono i quadri. Sceglierne la posizione all’interno di un ambiente non è però così semplice come sembra! Quante volte, infatti, ci siamo chiesti quale fosse la miglior collocazione di questi elementi decorativi? Ecco alcuni utili consigli per posizionare al meglio i quadri all’interno di una stanza. Anzitutto, prima di appenderli alle pareti, dobbiamo cercare di immaginare il risultato finale che si otterrà tenendo in considerazione il tipo e il colore dell’arredamento della camera e l’eventuale presenza di altri quadri o di altri elementi decorativi come mensole o orologi da parete.

    A questo scopo, con l’aiuto di un’altra persona, è utile accostare alla parete il quadro che vogliamo appendere. In questo modo avremo su per giù un’idea sul risultato finale. In ogni caso è fondamentale considerare lo spazio che abbiamo a disposizione sulla parete da riempire. Un altro fattore da tener in conto è l’effetto che vogliamo donare alle parete; ad esempio se vogliamo dare un senso di maggior verticalità dobbiamo disporre i quadri in maniera verticale mentre, se vogliamo che la nostra parete sembri più larga è meglio optare per un allineamento orizzontale dei quadri.

    Infine, è consigliabile non esporre i quadri alla luce diretta sia artificiale che naturale in modo da non creare dei riflessi di luce. Infatti, un quadro dovrebbe essere illuminato con un’inclinazione compresa tra i 30 e i 60 gradi.