Come proteggersi dal freddo e dall’umidità in casa

da , il

    Per proteggersi dal freddo e dall’umidità che ormai incombono in Italia e che accompagneranno la Penisola ancora per molto tempo, non basta accendere i riscaldamenti e aggiungere qualche coperta, ma servono anche degli accorgimenti specifici. Uno di questi è rappresentato dalle consuete abitudini quotidiane, cui non manca di certo un tocco di design.

    Partiamo con i portaombrelli e gli appendiabiti, ne esistono di colorati e dotati di vano o di piano salva goccia, che impedisce quindi all’acqua di depositarsi; infatti, spesso, soprattutto nei monolocali, sono proprio abiti e scarpe bagnati a far salire il livello di umidità.

    Per questo è molto comodo un termoventilatore, che asciuga rapidamente gli indumenti bagnati ed evita che essi disperdano umidità nell’ambiente; stesso discorso per gli ombrelli, che spesso restano bagnati diverse ore.

    La soluzione ideale, però, resta sempre quella del deumidificatore, perché grazie alla sua azione asciuga l’aria e riduce la sensazione di freddo; un risparmio energetico da non sottovalutare, oltre che una maggiore protezione dalla rigidità invernale. I modelli portatili sono efficienti, comodi ed economici.