Come pulire casa con l’aceto bianco, una valida alternativa ecologica

da , il

    Come pulire casa con l’aceto bianco, una valida alternativa ecologica

    Seguendo alcuni utili consigli è possibile pulire casa con l’aceto. L’aceto bianco, infatti, è un ottimo detersivo ecologico che può essere impiegato sia per pulire casa sia in fase di risciacquo. Inoltre, utilizzando l’aceto per pulire casa, eviteremo di utilizzare i soliti prodotti e detersivi chimici dannosi sia all’ambiente che alla nostra salute. L’aceto però, a differenza del bicarbonato di sodio, non ha un elevato potere igienizzante e quindi deve essere utilizzato prevalentemente per sgrassare, deodorare e pulire la casa. Mille sono i modi e gli utilizzi dell’aceto per pulire la propria casa. Con una soluzione di acqua e aceto bianco, infatti, è possibile pulire tutte le superfici e gli oggetti in vetro. Anche i pavimenti in cotto e le piastrelle possono essere lavate con acqua tiepida ed aceto.

    Impiegando dell’aceto possono essere pulite anche le superfici in legno. In particolare, per pulire il legno laccato occorre utilizzare uno straccio imbevuto in una soluzione composta da aceto e acqua tiepida. Lo straccio dovrà essere poi passato sulla superficie da trattare seguendo le venature del legno. Per lucidare le superfici di legno non verniciato, invece, è sufficiente unire all’aceto bianco dell’olio. Il composto ottenuto dovrà essere poi passato con uno straccio sulla superficie da pulire facendo attenzione anche in questo caso a seguire le venature del legno. Con l’aceto è anche possibile pulire altre parti ed oggetti della casa. Ad esempio qualche goccia di aceto su un panno inumidito contribuiscono ad eliminare la ruggine e a sgrassare completamente le pentole. Per le superfici e gli oggetti in rame e in ottone, invece, occorre unire all’aceto del sale grosso. Con acqua e aceto è possibile anche lavare le superfici interne ed esterne di alcuni elettrodomestici come il frigorifero, la lavatrice e il forno elettrico che andranno poi risciacquate accuratamente utilizzando dell’acqua.

    L’aceto può essere anche impiegato per eliminare i cattivi odori e per sbloccare lo scarico del lavandino. In questo caso è sufficiente versare (ogni 15 giorni) dell’aceto bianco direttamente negli scarichi. L’aceto bianco può essere utilizzato anche come un efficace anticalcare naturale. L’aceto, infatti, può essere impiegato per eliminare il calcare dal ferro da stiro. In questo caso è sufficiente versare all’interno dell’elettrodomestico una soluzione composta da acqua e aceto nelle stesse proporzioni. Dopo di che, fate scaldare il ferro da stiro e fate fuoriuscire il vapore. Infine, risciacquate semplicemente con dell’acqua. Qualche goccia di aceto bianco da versare su una spugna morbida rappresenta un valido rimedio naturale per eliminare le macchie e le incrostazioni di calcare dai lavandini e dai rubinetti. Anche in questo caso dopo aver passato la spugna con l’aceto occorre risciacquare semplicemente con dell’acqua. Utilizzando un composto di acqua e aceto nelle stesse proporzioni è possibile anche eliminare il calcare dalla lavatrice. In questo caso occorre effettuare un lavaggio a vuoto a 90 gradi.