Come pulire i cuscini

da , il

    Come pulire i cuscini

    Il cuscino è l’emblema del riposo, dell’ozio, della tranquillità; è quindi un oggetto troppo importante nella nostra vita quotidiana e necessita costante manutenzione. Pulire i cuscini non è però impresa scontata. Infatti il modo migliore per farlo è lavarli, senza che subiscano danneggiamenti durante l’operazione, e soprattutto con l’obiettivo di eliminare eventuali macchie e cattivi odori che si andrebbero a creare. Vediamo allora come pulire i cuscini e come mantenerli in buono stato nel tempo, portando avanti una manutenzione che deve diventare abitudinaria.

    Partiamo dal presupposto che il lavaggio può avvenire sia a mano che in lavatrice, come viene indicato sull’etichetta di ciascuno di essi: certo la lavatrice è più comoda e rapida. In ogni caso, non utilizzate mai acqua bollente, ma tiepida e aggiungere un detersivo per capi delicati.

    Non riempite la lavatrice di cuscini, in modo da non pressarli e rovinarli, ma inseritene un massimo si due alla volta per una capienza massima di 5 Kg. Fate in modo che i cuscini aderiscano sulle pareti del cassone della lavatrice.

    Operate quindi tre risciacqui, uno dei quali con l’aggiunta di detersivo per delicati nella vaschetta. Procedete con la centrifuga (non lasciate in ammollo) e successivamente preparate i cuscini lavati all’asciugatura; poneteli in orizzontale su uno stendi panni e aspettate che siano perfettamente asciutti, soprattutto all’interno, prima di ritirarli.

    I cuscini andrebbero puliti circa ogni mese, d’estate anche i più visto che si suda maggiormente, mentre le federe, dove si depositano direttamente i residui della pelle, una volta a settimana.