Come pulire i funghi porcini

da , il

    Come pulire i funghi porcini

    I porcini sono una varietà pregiata di funghi e vengono utilizzati in cucina per numerose ricette, sia da soli che abbinati ad altri cibi. Pulire i funghi porcini è un’operazione piuttosto semplice da eseguire ma deve essere comunque compiuta in modo idoneo. Rispettare infatti delle linee guida sulla pulitura permette di mantenere al meglio le caratteristiche dei funghi porcini, dal punto di vista sia nutrizionale che del sapore. Prima di tutto, però, i funghi devono essere freschi e di provenienza accertata. Vediamo quindi come procedere.

    Per pulire i funghi porcini è consigliato non fare uso di acqua corrente, quanto piuttosto di adoperare un panno di cotone umido per rimuovere i residui di terra dalla superficie, dopo averla raschiata con un coltellino a lama liscia.

    Separate la testa dal gambo applicando ad essi un movimento rotatorio opposto, senza usare forbici o coltelli quindi, e passate al taglio. Questa operazione è molto importante perché prescinde il tipo di cottura. È infatti possibile tagliare sia il gambo che la testa a strisce secondo la loro lunghezza oppure tagliare la testa a fettine verticali (dopo averla appoggiata su un piano di lavoro) e il gambo a rondelle.

    Per pulire i funghi porcini in maniera più accurata e rimuovere eventuali parassiti presenti, potete poggiarli con la testa in giù e fare così in modo che i parassiti risalgano lungo il gambo e siano quindi eliminabili raschiando la superficie con un coltellino. E’ uno dei trucchi in cucina da tenere bene a mente.

    Per terminare l’operazione di pulitura ripassare un panno umido.