Come pulire le macchie di calcare con il fai da te

da , il

    Come pulire le macchie di calcare con il fai da te

    Il calcare è una delle tante sostanze presenti nell’acqua che fuoriesce dai rubinetti di casa e quando l’acqua asciuga restano delle macchie, che sono appunto dei depositi di calcare. Con il passare del tempo, soprattutto in bagno ed in cucina le macchie di calcare aumenteranno diventando antiestetiche e difficili da mandare via. In questo post vorrei darvi dei consigli su come pulire le macchie di calcare con il fai da te, che a mio avviso rimane sempre il metodo migliore e ci permette di non intossicarci con i prodotti chimici appositi presenti in circolazione. I miei metodi per pulire le macchie di calcare saranno del tutto naturali e funzionali.

    Come vi accennavo prima un ottimo rimedio per pulire le macchie di calcare utilizzando il fai da te è quello di usare l’aceto bianco, un prodotto poco costoso e che quasi tutti posseggono nella loro dispensa. Per eliminare le macchie di calcare vi occorreranno soltanto dell’aceto bianco, del bicarbonato di sodio, una spugnetta per lavare i piatti, del sale fino ed un panno morbido. Per pulire le macchie di calcare che si formano su piastrelle, ceramiche e rubinetti dovrete bagnare una spugna con l’aceto bianco e passarla sulle superfici interessate dal calcare, lasciare agire l’aceto per qualche minuto e successivamente sciacquare con acqua calda le zone trattate ed asciugarle con un panno morbido. Se non avete mai adottato prima questa soluzione, le macchie di calcare ostinate potrebbero rimanere. In questo caso dovrete ripetere l’operazione aggiungendo sulla spugna imbevuta di aceto bianco un cucchiaio di bicarbonato di sodio. A questo punto, dopo l’asciugatura, le fastidiose macchie saranno definitivamente scomparse. Un altro oggetto che può essere macchiato e rovinato dal calcare è il ferro da stiro. In questo caso il prodotto da utilizzare per la pulizia sarà sempre l’aceto, ma con modalità differenti. Se ci sono delle macchie di calcare sulla piastra del vostro elettrodomestico potrete pulirle passando una spugnetta imbevuta di aceto e sale fino, se invece il problema è esteso ai condotti del vapore, dovrete riempire il serbatoio di aceto ed acqua in parti uguali, fare scaldare il ferro ed iniziare a far andare il vapore, in modo che i condotti si puliscano ed il vostro ferro da stiro ricominci a funzionare come quando l’avevate acquistato.