Come rammendare i jeans strappati

da , il

    Come rammendare i jeans strappati

    Rammendare i jeans strappati può sembrare un’operazione difficile da eseguire ma in realtà non lo è! Seguendo alcuni utili consigli, infatti, è possibile rammendare i jeans strappati in modo pratico e veloce. In questo modo potremo riparare uno strappo dovuto all’usura dell’indumento oppure causato una da disattenzione. Per rammendare i jeans strappati ci occorrono i seguenti materiali: del filo, una macchina da cucire (opzionale), degli spilli, un paio di forbici, un ferro da stiro e infine una toppa adesiva. Per rammendare i jeans strappati come prima cosa occorre valutare il ‘danno’. Se lo strappo è dovuto dall’usura dei jeans un semplice rammendo rappresenta la soluzione migliore. Se, invece, lo strappo è diritto è meglio optare per una toppa.

    Per rammendare i jeans strappati, iniziamo col rivoltare l’indumento e tagliare il filo in eccesso presente intorno allo strappo. Allineiamo i lati dello strappo e posizioniamo degli spilli senza far sovrapporre i lembi. A questo punto, per rammendare i jeans strappati, prendiamo ago e filo. Se, invece, optiamo per una macchina da cucire occorre preparare il filo e la bobina ed impostare sul punto zig-zag. Inseriamo l’ago nell’estremità dello strappo e pratichiamo una cucitura larga a zig-zag. Raggiunta la fine dello strappo, ripetiamo lo stesso punto a zig-zag nel senso opposto. Per rammendare i jeans strappati, continuiamo cucendo fino alla fine dello strappo, praticando un nodo finale e tagliando il filo in eccesso.

    Per rammendare i jeans strappati, possiamo anche rinforzare ulteriormente il rammendo impiegando una toppa adesiva che deve essere applicata con un ferro da stiro. Per svolgere questa operazione, iniziamo col posizionare il lato lucido della toppa adesiva sullo strappo e passiamo il ferro da stiro fino a quando la toppa non aderisce perfettamente al jeans. Lasciamo raffreddare per qualche minuto. Infine, laviamo i jeans in lavatrice o a mano seguendo le istruzioni e le indicazioni riportate sulla toppa adesiva. Il gioco è fatto!