Come realizzare delle candele fai da te [FOTO]

da , il

    Scopriamo come realizzare delle candele fai da te, operazione che richiede un pizzico di manualità e molta fantasia. Il mercato ne offre innumerevoli modelli, ma farle con le proprie mani è una soddisfazione non da poco. Non serve certo essere delle maghe del fai da te, basta seguire i nostri consigli passo a passo, aggiungerci un tocco personale e avere un po’ di pazienza. Prima di iniziare è importante procurarsi i materiali necessari come stampi, stoppini, paraffina, stearina, colori per cera, sigillante per stampi, pentolino e termometro. Volendo, è possibile personalizzarle ulteriormente utilizzando i più svariati materiali di riciclo, come vecchi barattoli, tazze, scodelle, conchiglie e via dicendo. E ora non resta che scoprire come fare le candele fai da te.

    Candele fai da te: materiali per realizzarle

    Per creare le candele fai da te avremo anzitutto bisogno di due tipologie di stampi, quelli per estrarre la candela e quelli in cui riporla. In commercio se ne trovano di diversi materiali: metallo, acciaio, legno, plastica e via dicendo. Una valida alternativa agli stampi è il riciclo creativo di tazze, tronchi, frutta e verdura svuotate, scatole di latta, barattoli ecc. A questo punto dovremo procurarci la cera, la più usata in assoluto è la paraffina, acquistabile sotto forma di scaglie o cubetti. La stearina servirà invece per permettere alla cera di bruciare in modo costante. Altro elemento fondamentale lo stoppino, che dovrà avere la giusta lunghezza e il giusto spessore. Le pastiglie per cera ci serviranno per colorarla mentre il sigillante per stampi sarà fondamentale per sigillare lo stoppino, evitando la fuoriuscita della cera liquida. La cera dovrà ovviamente essere sciolta in appositi pentolini, ne serviranno due con coperchio. Il termometro infine consentirà di misurare la temperatura della cera.

    Tecnica base per candele fai da te

    Per realizzare le nostre candele dovremo innanzitutto riempire la pentola più grande di acqua, fino a 4 dita, e scaldarla. Nel frattempo la paraffina e la stearina andranno sciolte a bagnomaria a fuoco lento in un altro pentolino. Non appena la cera sarà sciolta, dovremo aggiungere il colore, mescolando bene. A questo punto possiamo preparare gli stoppini, che dovranno misurare 2 cm in più dell’altezza dello stampo sulla parte inferiore e 5 cm in più della stessa altezza sulla parte superiore della candela. Andrà quindi tagliato un pezzo di cotone lungo 3 volte la misura necessaria, poi immerso nella cera, quindi lasciato asciugare. La stessa operazione andrà ripetuta per un paio di volte, finchè lo stoppino risulterà rigido. Dovremo quindi ungere lo stampo con dell’olio e realizzare un buchetto nella parte inferiore, poi farci passare lo stoppino in modo che sporga di circa 2 cm. Sigilliamo a questo punto lo stoppino con l’apposito sigillante, quindi tendiamo lo stoppino attraverso lo stampo annodandolo intorno a un bastoncino di legno, che avremo posizionato di traverso allo stampo. Sistemiamo lo stampo su un supporto resistente al calore e verifichiamo che la temperatura della cera sia di circa 80°C. Versiamo la cera nello stampo fino al bordo, lasciamo raffreddare ed estraiamo quindi la candela fai da te, pronta per decorare un centrotavola o i vari angoli di casa.

    Candele fai da te con barattolo di vetro

    Per realizzare queste candele di riciclo ci occorrono 1 barattolo di vetro, 1 stoppino lungo, 1 gancetto, 1 coperchio e un po’ di olio di oliva. Per prima cosa posizioniamo lo stoppino al centro del barattolo di vetro, forando il coperchio, quindi riempiamolo di olio e accendiamo la candela fai da te.

    Candele fai da te con le conchiglie

    Per abbellire la nostra tavola o la nostra casa durante l’estate, o magari in un’occasione speciale, non c’è niente di meglio delle candele con conchiglie, originali decorazioni facili e veloci da realizzare. Per crearle, aiutandoci con uno spazzolino, iniziamo col lavare accuratamente alcune conchiglie (non troppo piccole) in acqua corrente e facciamole asciugare per bene. A questo punto facciamo fondere in un pentolino a bagnomaria la cera in grani. Disponiamo le conchiglie in un contenitore con la parte concava rivolta verso l’alto. Per mantenere le conchiglie in equilibrio versiamo nel contenitore uno strato di sabbia (o di sale grosso) su cui andranno poi adagiate. Coliamo lentamente la cera all’interno delle conchiglie e quando si sarà parzialmente indurita inseriamo al centro di ogni conchiglia uno stoppino cerato. Infine, prima di impiegare le candele nelle conchiglie, facciamole raffreddare per circa 18 ore. Ora le nostre candele fai da te sono pronte per essere regalate o per decorare la nostra dimora.