Come rendere la casa più funzionale in 8 mosse

da , il

    Come rendere la casa più funzionale in 8 mosse

    In questo post desidero darvi dei consigli su come rendere la casa più funzionale sia che si tratti di un’abitazione piccola sia che si tratti di un’abitazione grande. Il fatto di avere a disposizione una quantità di spazio maggiore, a volte, non significa che questo sia sfruttato adeguatamente.

    Rendere la casa più funzionale vuol dire valorizzare ogni risorsa sia in termini di centimetri da arredare sia di mobili e complementi da adattare ad ogni vostra esigenza, in modo che lo spazio domestico sia quanto più vivibile possibile.

    1. Se la vostra casa si sviluppa prevalentemente in verticale, potete pensare di sfruttare ugualmente quello spazio realizzando un soppalco dove troveranno albergo tutti gli oggetti della casa che in genere vagano senza fissa dimora creando disordine qui e là.

    2. Se ci sono lunghi corridoi, sfruttate lo spazio tra un pilastro e l’altro per creare degli armadi o delle scaffalature a muro dove sistemare vestiti e libri.

    3. Non trascurate mai i colori, i quali oltre ad avere un valore estetico ne hanno anche uno funzionale, quello cioè di portare luce. Sceglieteli, dunque, con cura prediligendo toni chiari quanto più possibile vicini al bianco sia per le pareti che per i pavimenti.

    4. Una cosa da scegliere con cura sono gli infissi, se optiamo per i modelli a taglio termico, generalmente in alluminio, ci faranno risparmiare molto sulla spesa del riscaldamento in quanto sono quelli che garantiscono una migliore tenuta contro le dispersioni di calore.

    5. Anche la scelta degli arredi contribuisce a rendere la casa più funzionale. Se organizzate spesso delle cene con amici e parenti optate per l’acquisto di un tavolo allungabile, che ingombri il meno possibile nella sua collocazione consueta, ma che possa all’occorrenza rendervi un utile servizio aumentando le proprie dimensioni.

    6. Una casa più funzionale è quella che vi fa fare meno fatica per pulirla. Una soluzione ad hoc per questo problema è quella che prevede la scelta di rivestimenti in resina, oltre che per i pavimenti anche per le pareti di bagno e cucina e persino per la doccia. La struttura stessa della superficie in resina favorisce la pulizia in quanto non sono presenti interstizi o fughe nelle quali può inserirsi sporco e batteri. Basta un panno in microfibra e dell’acqua e tutto brillerà in un baleno.

    7. La cucina è il posto della casa che necessità di maggior cura in termini di funzionalità in quanto è la stanza in cui trascorriamo la maggior parte del nostro tempo. Per cui dovremmo cercare di organizzare le cosiddette zone d’uso in modo da rendere il nostro lavoro più pratico ed agevole, evitando spostamenti inutili. L’ideale sarebbe quello di raggruppare gli elettrodomestici e gli accessori da cucina in modo da creare zone differenziate: quella in cui si conservano i cibi, quella dove si preparano e quella dove si cucinano.

    8. Infine, una casa più funzionale non può fare a meno di un bagno più funzionale che tenga conto dell’esigenza di razionalizzare il consumo d’acqua domestico tramite l’installazione di cassette a doppio pulsante o di rubinetti con sensore; di farci guadagnare spazio grazie alla scelta di sanitari compatti, uniti in un blocco unico o sospesi; di creare una zona relax montando piccole mensole che accolgano i libri (per molti la lettura in bagno è un vero e proprio rituale).