Come restaurare le travi in legno del soffitto

da , il

    Come restaurare le travi in legno del soffitto

    Fino ad un po’ di anni fa’ le travi in legno erano uno strumento indispensabile che veniva utilizzato per sostenere il soffitto o il solaio delle casa. Con l’invenzione del cemento armato le travi di legno sono divenute soltanto una decorazione. In campagna o nelle case antiche però esistono ancora le travi in legno originali, che erano fatte con legno ricavato da alberi importanti. Se avete rilevato una casa in campagna, oppure una casa antica e non volete togliere le travi in legno del soffitto perché creano un’atmosfera affascinante e di design dovrete provvedere al restauro delle travi originali in legno del soffitto e qui di seguito vi spiegherò come restaurare le travi in legno.

    Potrete restaurare le travi in legno del soffitto della vostra casa utilizzando il fai da te, senza spendere troppi soldi e divertendovi. Per restaurare le travi in legno del soffitto vi occorrerà solo avere i materiali giusti ed un po’ di tempo da dedicare al vostro complemento d’arredo. Per reperire il materiale potrete recarvi in colorificio oppure in un negozio che tratta il fai da te. Ciò che dovrete acquistare per il restauro delle vostre travi in legno è: un antitarlo, dei pennelli, del mordente ed una scala. Una volta che sarete in possesso dei materiali giusti potrete iniziare il restauro. La prima cosa che vi consiglio di fare è quella di eliminare dalla stanza in cui si trovano le travi in legno tutti i mobili, insomma la camera deve rimanere completamente sgombra. Poi posizionate la scala e versate l’antitarlo in un contenitore e con il pennello passatelo bene in ogni punto della trave, provvedendo a farne una alla volta per garantirvi un ottimo lavoro. L’antitarlo oltre ad eliminare e prevenire la formazione di tarli, rende il legno vivo. Dovrete aspettare un po’ prima di procedere con la fine del vostro restauro perchè le travi dovranno essere completamente asciutte, quindi vi consiglio di aprire le finestre e far arieggiare la stanza per almeno due giorni prima di proseguire. Trascorso questo tempo se passerete la scopa sul pavimento troverete un sacco di insetti ‘stecchiti’ e ciò significa che l’antitarlo ha funzionato. Adesso non vi resta che prendere un pennello, mettere il mordente in un contenitore, diluirlo con l’acqua e passarlo su ogni parte delle vostre travi in legno del soffitto. Una volta asciutto il vostro restauro fai da te sarà completato e vi accorgerete della differenza.