Come restaurare una cornice

da , il

    Come restaurare una cornice

    Se le cornici fanno parte dell’arredamento della vostra casa perchè ne siete appassionati e siete amanti di dipinti o specchi incorniciati, prima o poi potreste trovarvi di fronte ad un problema: come restaurare una cornice? Col tempo, se la cornice è dorata, a causa della posizione sbagliata, dell’umidità presente in casa, del fumo e dell’usura, la doratura della cornice si rovina e perde la sua lucentezza. Se vi piace il fai da te, non avrete bisogno di portare la vostra cornice da un professionista, potrete provvedere da soli, coi giusti materiali. Tra poco vi dirò come restaurare una cornice.

    Ci sono svariati modi per restaurare una cornice dorata quando la doratura assume un brutto colore e non rimane quasi più nulla dell’oro. Ora vi darò delle possibilità che potrete utilizzare per il restauro fai da te della vostra tanto amata cornice. L’occorrente per questo lavoro potrete reperirlo in colorificio oppure in un negozio di bricolage. Vi serviranno: vernice rossa, pennelli, doratura liquida o in pasta, una spazzola, della cera, uno staccio, delle foglie d’oro e del cotone. Se la cornice non è troppo rovinata potrete procedere anche con dei rimedi naturali come l’uovo o l’aceto. Ora passiamo ai vari procedimenti che potrete utilizzare per restaurare la vostra cornice. La prima cosa da fare è passare della vernice rossa con un pennello su tutta la cornice e poi potrete scegliere la metodologia che più fa’ per voi e per il vostro complemento d’arredo. Per fare il restauro con la doratura liquida o in pasta, dovrete semplicemente stendere il prodotto con un pennello su tutta la superficie della cornice, poi dovrete passarci sopra della cera con una spazzola ed infine strofinare con un canovaccio morbido per ritrovare la vostra cornice dorata e luccicante come quando l’avevate acquistata. Se invece volete provare per il restauro la doratura per placcatura dovrete dividere in piccole strisce le foglie d’oro, bagnarvi le mani e far aderire una striscia alla volta fino a ricoprire tutta la cornice. Una volta attaccate le strisce dovrete tamponare con del cotone e passare un pennello morbido per lisciare la superficie trattata. Se la doratura non è troppo rovinata potrete fare un impasto naturale con 1 albume d’uovo e 2 cucchiaie d’aceto bianco, da fregare sulla cornice con un panno morbido e lasciare asciugare. Una volta asciutto l’impasto spalmato sulla cornice dovrete fregare con del cotone per ravvivare il colore della cornice.