Come riparare le crepe nei muri

da , il

    Come riparare le crepe nei muri

    Per riparare le crepe nei muri di casa bisogna agire con molta cautela e soprattutto bisogna accertarsi della natura stessa delle crepe, cioè sapere se esse sono dovute a cedimenti strutturali oppure a cause di natura diversa, come la temperatura, l’umidità o una errata giunzione. Di solito sono di assestamento dopo la costruzione di un muro, ma se non si è convinti o non si è ferrati in materia è sempre meglio chiedere il parere di un esperto, chiamando in primo luogo i vigili del fuoco. Una volta appurato che la crepa non è pericolosa, si può passare alla sua riparazione.

    Innanzitutto coprite la parte di muro non interessata alla riparazione, quindi eliminate i pezzi di intonaco cadenti e allargate la crepa con uno scalpello sottile, passando all’interno della stessa crepa, dall’alto verso il basso, e viceversa. Con un pennello piccolo ripulite eventuali residui rimasti nella crepa.

    Inumidite la crepa con dell’acqua, utilizzando una pennellessa, quindi impastate il gesso di scagliola in quantità sufficiente a coprire il buco, spingendolo in profondità con una spatola.

    Applicate più strati di gesso, successivamente, a distanza di pochi minuti, in modo che lo strato sottostante si solidifichi e si possa così pareggiare con il muro circostante.

    Riparare le crepe è anche un lavoro di precisione, perché i bordi devono essere puliti dalle sbavature con un raschietto.

    È bene anche svolgere con attenzione questo lavoro se si intendono tinteggiare le pareti in un secondo momento.

    Se la crepa si presenta particolarmente profonda e larga, è consigliabile fare uso di un frattone al posto della spatola.

    Questo lavoro fai da te è ideale per le crepe più superficiali.