Come rivestire una porta con stile: tante idee

Come rivestire una porta con stile? Ecco tante idee da cui trarre ispirazione per rinnovare la porta d'ingresso e le porte interne, conferendo loro un aspetto diverso e originale. Spesso le porte vengono tralasciate ma sono un elemento importante della casa e meritano quindi la dovuta attenzione. Ecco come rivestirle con stile.

da , il

    Scopriamo tante idee su come rivestire una porta con stile. Se c’è un elemento della casa che viene spesso trascurato perché apparentemente intoccabile è la porta. Non solo quella dell’ingresso ma anche le porte interne, che nella maggioranza dei casi rimangono come sono. Ma le porte rivestono un ruolo importante dal punto di vista estetico, oltre che pratico, e il loro design non è secondario rispetto al contesto. Ma che fare se non si possono cambiare? Ci pensano i rivestimenti ad hoc che trasformano la porta in un elemento di design.

    Rivestire porte interne con il fai da te

    FOTO | Pellicola adesiva di Dekoidea

    Rivestire le porte interne con il fai da te non è difficile ma richiede pazienza e i materiali giusti. Le tecniche sono diverse a seconda dei risultati desiderati.

    Si possono rivestire porte vecchie e creare dipinti direttamente sulla superficie oppure incollarci sopra appositi rivestimenti o collage di carta dipinta con pigmenti colorati. Volendo, si può anche applicare sulla porta uno strato di gesso e colla per ottenere una decorazione originale.

    Più semplici da applicare sono le pellicole adesive per porte, basta seguire le indicazioni riportate sulle confezioni per ottenere rivestimenti unici e originali. Fra l’altro in commercio sono disponibili carte adesive tematiche che rispondono a gusti diversi, dai motivi ispirati alla natura agli animali fino alle città e ai fiori.

    Anche se l’applicazione degli adesivi non è particolarmente difficile, tenete presente che un lavoro accurato dovrebbe ricoprire anche bordi, spigoli e montanti.

    • Innanzitutto è necessario smontare la porta e togliere le diverse parti, inclusi i montanti.
    • Si pulisce tutto per bene levigando e stuccando eventuali crepe o difetti in modo che le varie superfici risultino lisce.
    • Si misurano le varie parti da rivestire per tagliare altrettanta carta adesiva.
    • Si applica quindi la carta adesiva prima sui montanti e via via sulle altre parti della porta.
    • Una volta terminata l’operazione di rivestimento, passate alla porta vera e propria.
    • Partite da un lato, dall’alto verso il basso, applicando il rivestimento lungo la metà della porta. Con una spatola fissate la pellicola pian piano. Tagliate la carta adesiva in eccesso e procedete con l’altra metà.
    • Montate le diverse parti della porta.

    In alternativa, se vi sembra un lavoro troppo lungo e impegnativo, potreste utilizzare gli stencil per porte che richiedono davvero poca manualità e vanno applicati direttamente sulle porte fissando le apposite mascherine con il nastro biadesivo. Si tampona con una spugnetta imbevuta in un po’ di colore e si aspetta l’asciugatura.

    Infine vi consigliamo, se non volete stravolgere la porta ma solo abbellirla un po’, l’utilizzo del washi tape, il nastro adesivo colorato che rinnova gli spazi di casa in poche mosse.

    Come rivestire una porta blindata

    FOTO | Rivestimento per porta blindata La.Fer.Pi

    Come rivestire una porta blindata? La soluzione più semplice è sempre la carta adesiva. Il pannello della porta blindata che di solito è in PVC di colore legno si presta infatti ad essere ricvestito con gli adesivi.

    La pellicola adesiva adatta è quella vinilica plastificata con pellicola di protezione antiriflesso che assicura una maggiore durata nel tempo. Fra l’altro questo genere di pellicole, se di qualità, non lasciano segni di colla, quindi possono essere rimosse senza danneggiare la superficie della porta.

    Nella scelta è importante considerare lo stile complessivo della casa, in modo che il rivestimento si integri perfettamente nell’ambiente.

    Esistono infine pannelli di rivestimento per porte blindate disponibili in commercio in varie misure, dotati anche di maniglie, e realizzati con materiali diversi a seconda delle necessità.

    Rivestire la porta d’ingresso

    Rivestire la porta d’ingresso non è complicato ma richiede l’utilizzo di pellicole appositamente concepite per l’outdoor a meno che non si opti per la pittura.

    Oltre alle pellicole adesive già citate, che vanno sistemate dopo aver smontato la porta, in modo da rivestirla completamente, è possibile ricorrere anche agli stencil. Ovviamente questi ultimi non rivestono tutta la superficie ma si limitano a decorarne alcune parti, conferendo alla porta un aspetto diverso.

    Se invece siete abili con la pittura, perché non verniciare la porta? E’ sufficiente smontarla, grattarla bene in modo da rendere la superficie liscia e omogenea, procedere con la verniciatura a pennello o a spray. (Photocredit: artorbit)