Come scegliere la macchina del caffè: qualche consiglio utile

da , il

    Come scegliere la macchina del caffè: qualche consiglio utile

    Stanchi della solita moka avete deciso di passare alla macchina del caffè? Bene. In questo articolo cercherò di darvi qualche piccolo suggerimento su come scegliere la macchina del caffè.

    Il sogno di tutti quando ci si appresta a comprare una macchina del caffè è quello che faccia un espresso come quello del bar. Ma ovviamente nessuno vuole spendere un patrimonio. I prezzi di queste macchinette oscillano dai 50 euro (o anche meno) fino ai 2 mila euro o giù di lì, un abisso che non fa che accrescere la nostra incertezza…

    Prima ancora di stabilire come scegliere la macchina del caffè vediamo di capire come funziona. L’espresso della macchinetta viene ottenuto spingendo acqua calda in pressione attraverso la polvere di caffè. A sua volta a mettere in pressione l’acqua è la pompa della macchina, è proprio lei che fa il prezzo. Più la pompa è potente più il prezzo della macchina del caffè sale, ma a maggiore potenza corrispondono anche tempi di preparazione più veloci. Molti adottano la potenza della pompa quale criterio per scegliere la macchina del caffè. E’ un buon criterio? Dipende. Dipende dall’uso che di questa macchina del caffè intendete fare, se è un uso domestico, come avviene nella maggior parte dei casi, non vale assolutamente la pena di spender tanti soldi per ottenere delle prestazioni che poi non sfrutterete neanche.

    A far lievitare il prezzo della macchina del caffè sono anche accessori quali il macinacaffè, integrato solo sui prodotti di fascia alta, o ancora lo scaldatazze. Prima di selezionare macchine con queste caratteristiche, riflettete: si tratta realmente di necessità così irrinunciabili? A fare la differenza di prezzo contribuisce anche la possibilità che offrono solo alcune macchine di preparare due o più caffè contemporaneamente, già questo potreste concedervelo…

    Ma se volete davvero sapere come scegliere la macchina del caffè in modo oculato sono altri gli aspetti a cui dovete puntare: i materiali e la fattura, ad esempio, sia per la durata che garantiscono al prodotto che per la praticità nella pulizia. Le macchine economiche sono fatte per lo più di plastica, le più costose nella quasi totalità dei casi sono interamente realizzate in acciaio inox.

    Altro criterio imprescindibile che ci aiuterà a fare la scelta di quale macchina del caffè acquistare è quella relativa al tipo di caffè con cui dovremo caricarla. Il mio consiglio è di scegliere una macchina del caffè che prevede l’utilizzo del macinato sfuso. Anche se costano meno, vi sconsiglio di optare per macchine del caffè che funzionano esclusivamente con cialde o capsule proprietarie, vale a dire di una determinata marca come Lavazza o Nescafè. Se lo farete, sarete costretti ad acquistare tutta la vita ricariche di caffè di quel tipo. Se l’attrattiva esercitata dalle macchine del caffè che funzionano con le cialde è determinata dalla praticità del loro utilizzo potete acquistare comunque un modello che funziona col macinato sfuso e acquistare in aggiunta un adattatore, (è disponibile per quasi tutti i modelli), da applicare al filtro.

    Foto di brunopigi