Come stirare i tessuti difficili come la seta e la lana

da , il

    Come stirare i tessuti difficili come la seta e la lana

    Come stirare? Oggi è una delle tante cose che moltissime donne non sanno fare, è quasi un’arte e anche qui i segreti delle casalinghe doc sono preziosissimi. Se abbiamo urgenza di stirare un abito per una festa in seta oppure una sciarpa in taffetas o anche un delicato pullover di lana, ecco il panico che ci prende. ‘La bucherò?’, questo è quello che di solito veniva in mente a me prima di scoprire questi piccoli segreti sulla stiratura, provate a darci un occhio e vedrete che stirare non sarà poi così complicato. Di seguito tutto quello che c’è da sapere per usare il ferro da stiro su velluto, lana, cotone, tela, seta, taffetas e il nylon.

    Innanzi tutto vi consiglio prima di iniziare degli utili suggerimenti si come stendere il bucato per evitare di stirare, ora possiamo cominciare.

    I tessuti più semplici da stirare sono il cotone e la tela perchè basta stirarli semplicemente un po’ inumiditi, magari aggiungendo un po’ di amido spruzzato. Poi c’è il meraviglioso nylon che non ha proprio bisogno di essere stirato, basta appenderlo ad una gruccia e far asciugare o il velluto che assolutamente non va stirato con il ferro ma tirato con le mani mentre si sta asciugando.

    Ed eccoci con i tessuti più complicati.

    Il crespo di seta: deve essere lavato in acqua tiepida e stirato con ferro poco caldo, se si tratta di un crespo che si raggrinza con l’acqua, dovete attendere che si sia asciugato prima di procedere alla stiratura. Poi con ferro tiepido tirerete il tessuto nei due sensi.

    Shantung e tussor: si lavano in in acqua tiepida e sapone. Passate al risciacquo con acqua e qualche cucchiaino di aceto, risciacquate più volte con acqua pulita. La stiratura andrà fatta al rovescio con il ferro tiepido a indumento asciutto.

    Seta: va lavata in acqua tiepida con un sapone delicato, si deve poi asciugare lontana da fonti di calore e mai al sole. La stiratura va fatta con ferro caldo quando il tessuto è ancora leggermente umido.

    Taffetas: se è di pura seta dovrete procedere come per la seta, se invece è fatto di seta mista sarebbe meglio lavarlo a secco e non stirarlo.

    Lana: si lava in acqua tiepida, poi si fa asciugare tra due asciugamani appoggiata sul termosifone in inverno mentre sospesa in estate. Se non mettete gli asciugamani non fate asciugare la lana vicino a fonti di calore. Si stira con ferro non troppo caldo, interponendo un panno umido o un foglio di giornale per abiti scuri.