Come tenere i gechi lontani da casa

da , il

    Come tenere i gechi lontani da casa

    Con l’inizio dell’estate, l’aumento dei insetti e moscerini, e il caldo che fa lasciare aperte le finestre, ecco che iniziano a tornare le simpatiche lucertolone, i gechi. Sono innocui e anche simpatici a vedersi, ma molti preferiscono tenerli lontano da casa. Benissimo, ma fatelo con le buone maniere, cercando di utilizzare dei metodi preventivi piuttosto che dei rimedi estremi e violenti. I gechi sono creature considerate sacre in alcune culture (senza andare troppo lontano, nell’isola di Vulcano, li considerano portafortuna), ma anche chi non li venera può comunque mantenere rispetto per la loro vita; d’altronde sono del tutto innocui e si nutrono di fastidiosi insetti e moscerini.

    Lasciare le finestre chiuse di notte rappresenta il primo passo per tenere i gechi lontani da casa; poi ricordatevi di pulire bene gli angoli più remoti delle stanze per scongiurare la presenza di insetti, da cui i gechi sono attratti.

    Queste lucertole sono anche infastidite dalla naftalina, per cui la loro presenza nei cassetti, negli armadi e negli angoli più nascosti aiuta a tenerle lontane.

    Per prendere due piccioni con una fava, l’utilizzo dello zampirone terrà lontani sia i gechi che le zanzare. Per lo stesso motivo si può optare per l’installazione di una zanzariera, che impedisce l’ingresso fisico all’interno dell’abitazione.

    I gatti sono dei cacciatori di gechi, quindi basterà la loro presenza a tenerli lontani, un po’ come accade con i topi.

    Se, nonostante le varie precauzioni, doveste trovarveli in camera, no panico e no violenza: accendete una luce esterna, aprite la finestra, aspettate che il geco attratto esca fuori e chiudete la finestra.