NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Come travasare il basilico

Come travasare il basilico
da in Casa, Giardino ed esterni, Orto, consigli giardinaggio
Ultimo aggiornamento:
    Come travasare il basilico

    Dopo circa due settimane dalla semina, spunteranno le prime piantine di basilico, quando queste metteranno su almeno quattro foglioline, sono pronte per essere trapiantate.
    Lasciare il basilico nello stesso vaso nel quale è stato seminato, infatti, potrebbe comportare il rischio che quest’ultimo non cresca a sufficienza.Vediamo, dunque, di capire come travasare il basilico.

    Prendete un vaso più grande, meglio se di terracotta e riempitelo a metà con del terriccio universale. Prima però collocate sul fondo della ghiaia per consentire il giusto drenaggio. Inumidite la terra dove si trova attualmente seminato il basilico e iniziate a sradicare una piantina alla volta molto delicatamente avendo cura di tirare assieme alle radici anche tutta la terra in esse attaccata.

    A questo punto non vi resta che collocare opportunamente ciascuna piantina dentro il nuovo vaso, distanziandole sufficientemente l’una dall’altra. Infine, mettete l’altro terriccio fino a coprire del tutto le radici e una parte del gambo schiacciando di tanto in tanto.

    Perché il basilico cresca rigoglioso è importante vaporizzare quotidianamente la terra così che si mantenga sempre umida. Ricordate che l’operazione di rinvaso rappresenta un trauma per la pianta perché cambia il suo habitat.

    Quando travasare il basilico?

    La cosa più opportuna è travasare il basilico al momento giusto, quando cioè la pianta è ancora giovane e nascente e nel periodo giusto, cioè in primavera, quando ancora le temperature si mantengono piuttosto miti. Se provate a travasare il basilico quando lo stesso inizia ad ingiallire per via del vaso troppo stretto in cui è seminato, infatti, farà più fatica ad adattarsi alle nuove condizioni e non è escluso che non sopravviva.

    Foto di Axell [www.axellweb.com]

    336

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CasaGiardino ed esterniOrtoconsigli giardinaggio
    PIÙ POPOLARI