Come verniciare un mobile: una guida fai da te

da , il

    Come verniciare un mobile. I vecchi mobili logori e usurati dal tempo non vanno per forza gettati, con un po’ di pazienza e tanta fantasia possono ritrovare nuova vita, trasformandosi in oggetti d’arredo moderni ma dall’aria vissuta. Prima di dipingerli, sarà però fondamentale seguire alcuni passaggi, preparando adeguatamente il fondo per la successiva verniciatura. Ecco un’utile guida fai da te per procedere nel modo giusto.

    Procurarsi tutto il necessario e togliere gli accessori

    I materiali di cui avrete bisogno per verniciare il vostro mobile di legno sono: carta vetrata per levigare il mobile, acqua calda e soda per lavarlo, stucco per eventuali fessure, cementite, smalto sintetico, straccio, 2 pennelli di diverse dimensioni, 1 cacciavite. Una volta riunito tutto l’occorrente, dovrete togliere aiutandovi col cacciavite le manopole, le maniglie, i pomoli e gli altri accessori del mobile. Sistemateli in disparte fino a lavoro terminato.

    Preparare il fondo

    Prima della fase di verniciatura, sarà importante preparare il fondo per restaurare il vecchio mobile perfettamente. Qualora il mobile sia di legno grezzo, basterà levigarlo con carta vetrata spessa, passare quindi una mano di cementite e lasciar asciugare il mobile per un intero giorno. Per mobili già smaltati o verniciati, lavate il legno ricorrendo a una spazzola con acqua calda e soda e tappate eventuali buchi con un po’ di stucco. Levigate il mobile utilizzando della carta vetrata, ma se la superficie dovesse essere particolarmente rovinata, passate prima una mano di cementite e lasciatela asciugare, quindi procedete con lo smalto.

    Verniciare il mobile

    Prima di verniciare il mobile, dovrete scegliere uno smalto adatto all’operazione. Meglio optare per smalti lavabili e resistenti. Quando avrete trovato il colore, o i colori, adatti, potrete finalmente dipingere il mobile, ricorrendo a un semplice pennello. Passatelo sulle superfici rapidamente, onde evitare sbavature. Procedete con un movimento dall’alto verso il basso, poi da sinistra a destra. A lavoro terminato lasciate asciugare per un giorno intero e passate una seconda mano. Ora riprendete gli accessori, che nel frattempo avrete lavato accuratamente, e risistemateli nelle posizioni corrette. Se non dovessero abbinarsi ai nuovi colori, potrete sempre acquistarne di nuovi.