Come vestirsi da emo per Carnevale, qualche consiglio

da , il

    Vestirsi da emo per Carnevale, contrariamente a quanto si possa credere, è operazione tutt’altro che semplice, non si tratta – infatti - semplicemente di indossare qualche vestito nero, piastrarsi i capelli e mettersi qualche piercing finto.

    Se volete travestirvi da emo dovete interpretare un personaggio con uno stile che si ispira al pop punk e melodic hardcore americani degli anni novanta, assumere pose e atteggiamenti da skater, insomma calarvi nel ruolo. Eccovi, dunque, qualche consiglio su come vestirsi da emo.

    Abbigliamento emo

    Per realizzare un costume da emo tutto quello che vi occorre è: jeans stretti ed aderenti e una t-shirt larga raffigurante una band metal o dei motivi punk o grunge come teschi e vampiri, una cintura con le borchie colorate, scarpe da skater o in generale scarpe nere, Converse o Vans.

    Accessori emo

    A fare lo stile emo, però, sono soprattutto gli accessori: tatuaggi, piercing a orecchie, guance e sopracciglia, spille colorate, marchi da skater come Volcom e Vans, oppure stampe con loghi di università americane. Accessori emo estremamente femminili sono poi guantini neri, possibilmente a rete e tagliati e polsini a scacchi o tinta unita, con costante presenza del nero, numerosi bracciali e collane, colorate o borchiate, borsa a sacchetto, in tela, con molte spille applicate sopra.

    Emo DIY

    Al di là delle influenze cui si ispira, lo stile emo, oggi, è comunque caratterizzato soprattutto dalla libertà d’espressione e per questo chi si definisce emo si affida anche molto al fai da te per creare il proprio look. Potete tranquillamente farlo anche voi, soprattutto e a maggior ragione a Carnevale.

    Accostamenti di colori emo

    Tra le ragazze gli accostamenti di colore più gettonati sono il nero/rosso e nero/rosa, vanno di moda le calze a bande colorate o gli scaldamuscoli, maglie a righe orizzontali, felpe leggermente sagomate, più corte di quelle dei ragazzi dai i colori scuri con stampe dark o dai colori shocking, come il fucsia o il giallo fluo.

    Capelli e make-up emo

    Ma per un perfetto travestimento da emo no si possono trascurare capelli e make up. I capelli, rigorosamente lisci (meglio se piastrati), sono caratterizzati quasi sempre da una frangia scalata e un po’ lunga che forma un ciuffo che nasconde quasi la metà del viso. Le emo girl amano le tinte colorate, soprattutto fucsia, blu turchese e verde.

    Per quanto riguarda il trucco, le unghie andranno smaltate di nero e sopra si possono fare delle applicazioni, come stelline, cuoricini, fiorellini o se riuscite a trovarli piccoli teschi, che rimangono un must emo insostituibile.

    La base nera dell’unghia può essere arricchita in alternativa di brillantini dai colori accesi: oro, argento, fucsia e turchese, matita e kajal neri agli occhi e infine un tocco di stile inconfondibile è dato dal piercing sul labbro su un lato oppure al centro.

    Foto di m i c a