Crema Chantilly: la ricetta originale francese

da , il

    Crema Chantilly: la ricetta originale francese

    Fiore all’occhiello dell’alta pasticceria francese, ma molto utilizzata anche in quella italiana la crema Chantilly è un’autentica raffinata delizia per il palato. Ne esistono svariate versioni, ma in questo articolo desidero proporvi la crema Chantilly nella ricetta originale francese.

    La crema Chantilly, buonissima da gustare anche da sola, rappresenta comunque il perfetto ripieno per torte al liquore o alla frutta e per il pan di Spagna. La crema Chantilly, può rappresentare anche un’ottima alternativa alla crema pasticcera nella farcitura dei bignè.

    Prima di vedere l’occorrente per prepararla, una nota storica: la crema Chantilly, si chiama così in onore del feudo del principe di Condé, Chantilly, appunto, dove François Vatel che la creò nel XVII secolo, era soprintendente alla cucina. Fu il principe di Condé a chiedere a François Vatel di organizzare ‘la più grande festa del secolo‘ in onore di Luigi XIV. Vatel per ornare le coppe di fragoline, creò questa crema che battezzò con il nome del castello di Chantilly, dove l’evento si sarebbe svolto.

    Tutto quello che vi occorre per la preparazione della crema Chantilly secondo la ricetta originale francese sono zucchero a velo, latte, i tuorli dell’uovo, panna fresca montata e una bacca di vaniglia.

    Prendete una casseruola abbastanza capiente e dai bordi alti e iniziate a lavorare i tuorli d’uovo con lo zucchero a velo. Per 6 uova, saranno sufficienti 100 grammi di zucchero. Perché il composto risulti ben amalgamato potete aiutarvi con una frusta elettrica.

    Solo quando il composto vi apparirà liscio e perfettamente omogeneo potete versare mezzo litro di latte molto lentamente e senza smettere di mescolare. A questo punto trasferite la casseruola sul fornello e a fuoco lento portate ad ebollizione. Una volta bollita la crema Chantilly va fatta raffreddare, potete farlo inserendo la casseruola all’interno di un recipiente di acqua fredda, ma non smettete di mescolare mentre fate questa operazione o rischierete che la crema si attacchi sul fondo.

    Ciò fatto, quando la crema Chantilly si sarà completamente raffreddata potete aggiungere la panna fresca montata nella quale avrete precedentemente versato i semini di vaniglia (fatelo abbastanza tempo prima in modo da aromatizzare la panna). Vi consiglio di adoperare della panna freschissima e di buona qualità. Se volete fare riferimento esattamente alla ricetta originale francese vi toccherà montare la panna a mano, dopo di che girarla con una spatola fino a quando si amalgamerà perfettamente col resto degli ingredienti.

    La vostra crema Chantilly è pronta!

    Un errore abbastanza comune è quello di confondere la crema Chantilly con la crema Diplomatica, che si ottiene semplicemente unendo la crema pasticcera alla panna montata. Se preparerete la vostra crema Chantilly secondo la ricetta originale francese non correrete più il rischio di confonderla con altro.

    Foto di Food Thinkers