Deumidificatore portatile per combattere umidità e muffa

da , il

    Deumidificatore portatile per combattere umidità e muffa

    Umidità e muffa sono dei problemi fastidiosi oltre che pericolosi; l’umidità è nociva per le ossa e provoca mal di testa, mentre inalare le spore delle muffe può portare all’insorgere di problemi respiratori. La presenza di un deumidificatore, anche se azionato per poche ore, quando l’umidità supera i livelli di norma, è fondamentale per mantenere l’equilibrio temperatura-umidità e prevenire l’insorgere della muffa.

    Il deumidificatore, al contrario di un condizionatore, non viene utilizzato per molte ore consecutive ma serve in tutti gli ambienti della casa, o quasi; quindi la scelta di uno portatile, anziché fisso, è di sicuro più economica. Forse un po’ più rumorosa, ma almeno non ci sarà bisogno di trapanare le pareti di tutte le stanze ed installare un apparecchio in ognuna di esse.

    Se volete un consiglio: il Tasciugo DeLonghi con una vaschetta per la raccolta dell’acqua dalla capienza di 2 litri è un ottimo prodotto; con un’umidità del 100% è in grado di raccogliere 21l di acqua in 24 ore, ha un consumo basso (380W alla massima potenza) e inoltre può essere utilizzato anche in inverno grazie alla doppia funzione deumificatore-calorifero, in sostituzione dei termosifoni, nel caso di temperature non troppo rigide.

    Anche i condizionatori svolgono la funzione di deumidificazione, anche se non con la stessa efficienza di un deumidificatore puro. Possono però essere più convenienti se installati a muro, visto che sono più silenziosi ed efficienti di quelli portatili e soprattutto sono necessari solo in alcuni ambienti della casa. Ricordate una cosa molto importante: in presenza di bambini piccoli preferite sempre un deumidificatore ad un condizionatore, che potrebbe causare loro raffreddore, mal di stomaco, fino alla polmonite.