Dogbook: il social network per gli utenti a 4 zampe

da , il

    Dogbook: il social network per gli utenti a 4 zampe

    Pensavate che vestire il proprio cane fosse la cosa più grande che un uomo potesse fare per conferire in un certo senso sembianze umane al proprio cane? Non è così: il rapporto con un animale domestico può essere così intenso da considerare l’amico a 4 zampe non solo come un soggetto pari ma quasi come un umano. I risultati possono essere anche grotteschi o quantomeno bizzarri.

    Ricordate il parrucchiere per cani di Beverly Hills che aveva fatto del suo mestiere perfino una trasmissione televisiva per gli amici a 4 zampe? Bhè dopo la tv sembra che i nostri cari cuccioli abbiano conquistato anche internet. Non tutti sanno infatti che sono diventati molto famosi i social network per animali: il più conosciuto è Dogbook l’equivalente canile di facebook. Se pensate che sia una stranezza di pochi proprietari i dati vi smentiscono: Dogbook conta infatti gia’ piu’ di 2 milioni di iscritti e dispone anche di un’apposita applicazione per l’iPhone. Internet conta anche altri social network esclusivamente per animali: da Catbook per i gatti a Horsebook per i cavalli e perfino Fishbook per i pesciolini e Rodentbook, per i roditori domestici (porcellini d’india, criceti etc). C’è da scommetterci che questa tendenza americana sbarcherà presto anche in Italia. In Gran Bretagna già migliaia di padroni hanno creato il profilo dei loro animali domestici e pubblicato la photogallery. Confrontandosi con altri padroni è possibile chiedere consigli sulla salute di alcune razze, sui prodotti alimentari o cercare parchi per zona dove ritrovarsi con altri cagnolini. Se brand come Toyota e Coca Cola si sono presi la briga di pubblicizzare e finanziare l’iniziativa c’è da credere che sarà un successo!