Dolci di Pasqua: tante ricette golose in giro per l’Italia

da , il

    Dolci di Pasqua: tante ricette golose in giro per l’Italia

    Siete alle prese con il menù di Pasqua e non riuscite a decidere quale dolce servire a fine pranzo? In questo articolo troverete alcune ricette golose di dolci di Pasqua. Si tratta di dolci ricchi di storia, provenienti dalle tradizioni regionali, scegliete quello che più degli altri riesce a stuzzicare la vostra fantasia culinaria.

    Dolci di Pasqua siciliani: cuddura ccù l’ovu

    Dolci di Pasqua: tante ricette golose in giro per l'Italia

    I dolci di Pasqua siciliani per eccellenza sono i cosiddetti cuddura ccù l’ovu, noti anche come pupi ccù l’ovu. Si tratta di paste dolci realizzate in varie forme sopra ed dentro le quali vengono racchiuse uova sode. Per la preparazione di questi tipici dolci di Pasqua siciliani vi occorrerà 1 kg di farina, 400 grammi di zucchero, 250 grammi di burro, 4 uova per l’impasto e 12 uova sode per la decorazione, 2 bustine di lievito per dolci, una scorza di limone grattugiata, 1/2 bicchiere di latte, 1 uovo sbattuto e 1 confezione di diavolina per dolci.

    Preparate una spianatoia nella quale disporrete la farina, lo zucchero, le due bustine di lievito e la scorza di limone, scavate una fontanella al centro nella quale verserete il burro che avrete fatto sciogliere in un pentolino e le uova che avrete sbattuto avvalendovi delle fruste elettriche. A questo punto potete iniziare a lavorare gli ingredienti con le mani aggiungendo via via il latte per rendere l’impasto più morbido e lavorabile. Quando il composto apparirà morbido e compatto stendete la pasta ottenuta servendovi di un mattarello. Badate che la sfoglia non risulti troppo sottile, garantendole uno spessore di almeno un centimetro e mezzo. Date la forma che più vi piace: potete fare una bambola (pupu per l’appunto), un pulcino, una colomba, un cuore, ecc. ecc. e disponete al centro l’uovo sodo usando la stessa pasta. Create due strisce che serviranno a tenere l’uovo sul biscotto e decorate infine con la diavolina per dolci. Infornate in forno preriscaldato a 180°C.

    Dolci di Pasqua toscani: la schiacciata pasquale

    Dolci di Pasqua: tante ricette golose

    Tra i dolci di Pasqua toscani più diffusi troviamo invece la schiacciata pasquale toscana, che a differenza di quanto suggerisce il nome non si tratta di una ricetta salata, ma di un pan dolce aromatizzato, perfetto per la prima colazione. Se voleste autenticamente rifarvi alla tradizione culinaria pisana e livornese in cui questo dolce nasce, dovreste farlo lievitare almeno tre volte prima di metterlo in forno, ma il seguente procedimento accorcia di molto i tempi della preparazione. Per preparare la schiacciata di Pasqua toscana tutto ciò che vi occorre è: 1 kg di farina, 500 grammi di zucchero, 1 cucchiaio di semi di anice pestati, 160 grammi di burro, 2 cubetti di lievito di birra, 1 scorza d’arancia grattugiata, 10 uova e un pizzico di sale. Come prima cosa fate sciogliere il lievito in 1/2 bicchiere di acqua tiepida nella quale avrete precedentemente disciolto un cucchiaino di zucchero. Quando inizierà a schiumare versatelo sulla farina, aggiungete il pizzico di sale e iniziate ad impastare. Mettetelo in caldo, va bene il forno nel quale avrete acceso la lucina e lasciatelo a lievitare per un paio d’ore, almeno. Trascorso questo tempo incorporate nell’impasto 9 delle 10 uova, il burro, i semi di anice pestati e la scorza d’arancia. Lavorate ancora una volta l’impasto finchè non sara omogeneo. Imburrate una teglia e versateci l’impasto. Spennellate la superficie con l’uovo sbattuto e fate cuocere per un’ora circa a 200° C.

    Foto in apertura di Hydruntum OFF