Dormire bene: l’importanza di lavare i cuscini nel modo corretto

da , il

    Dormire bene: l’importanza di lavare i cuscini nel modo corretto

    Più volte abbiamo parlato dell’importanza di dormire bene per il benessere fisico e psichico. Ma come si fa a riposare correttamente? Molti sono i fattori che incidono sulla qualità del sonno: dalla luce all’ambiente, dal materasso alla posizione assunta quando si dorme etc. Ma un ruolo fondamentale hanno anche i cuscini: in commercio si trovano diverse forme e qualità di guanciali per andare incontro ad ogni esigenza. Si può scegliere tra modelli in gommapiuma, in lattice, in piume d’oca, in lana etc. Ma a parte queste scelte personali come si lava il cuscino per mantenerne inalterate le qualità?

    Seguire il giusto procedimento è importante per far durare più a lungo i cuscini evitando di doverli cambiare troppo spesso. Il cuscino va lavato almeno una volta al mese, anche più frequentemente se ci sono problemi di allergia. Le federe invece vanno cambiate almeno una volta a settimana perché su di esse, stando a diretto contatto con il viso, si deposita il grasso della pelle. Al contrario di quanto si pensa i cuscini possono essere lavati anche in lavatrice a meno che non sia specificato diversamente nell’etichetta. In ogni caso fate sempre lavaggi con acqua tiepida. Se la lavatrice ha l’apertura dall’alto lavate due cuscini alla volta in modo da pressarli bene. L’ideale è fare tre lavaggi: prima un risciacquo senza ammollo, poi con l’aggiunta di detersivo e in seguito il risciacquo finale. Altrettanto importante è l’asciugatura. Stendere nel modo giusto è fondamentale: i cuscini bagnati devono essere posizionati in orizzontale. Ad esempio potete distenderli su uno stendino. Prima di ritirarli controllate anche il centro sia ben asciutto: in ogni caso girateli su entrambi i lati per un’asciugatura completa.