Fare le pulizie di casa con la vodka

da , il

    Fare le pulizie di casa con la vodka

    Le pulizie di casa sono diventate un’occasione per rispolverare il lato ecologico che è in noi. Sono in molti quelli che, infatti, auspicano e diffondono il credo dell’utilizzo di prodotti naturali, non chimici, e dei vecchi rimedi della nonna. Spesso aceto, bicarbonato e succo di limone sono sufficienti ad ottenere lo stesso risultato di prodotti contenenti sostanze tossiche. Molti resteranno sorpresi dal fatto che anche la vodka, nella sua versione assoluta, cioè senza aromi, rientra nelle sostanze ‘ecologiche’ che si possono utilizzare per fare le pulizie di case. Disinfetta e deodora, quindi vediamone i suoi diversi utilizzi.

    Unendo in un diffusore 100 ml di vodka con 500 di acqua, si può ottenere un spray adatto alla pulizia delle maioliche e dei sanitari in bagno.

    Incrostazioni e grasso ostico (per capirci quello che si bruciacchia intorno ai fornelli) possono essere eliminate facilmente con una spugna imbevuta di vodka. Ricordatevi che poi è necessario risciacquare per eliminare l’odore forte e l’effetto appiccicoso.

    Ma la vodka può essere utilizzata anche come deodorante per i tessuti: riprendendo il diffusore di cui sopra, se ne applica una quantità minima in maniera omogenea e si lasciano asciugare i capi all’aria aperta.

    Così come l’aceto, anche la vodka presenta la caratteristica disinfettante e infatti si può impiegare nella pulizia delle piastrelle e dei vetri, soprattutto in bagno.

    La vodka è inoltre un ottimo solvente e riesce a togliere, senza problemi, i residui lasciati dalle etichette, quando vengono staccate dalle bottiglie o dai barattoli.