Farina di miglio: per celiaci e non solo

da , il

    Farina di miglio: per celiaci e non solo

    Sebbene poco conosciuta e di conseguenza poco impiegata in cucina (fatta eccezione per i vegetariani e i fautori della cucina macrobiotica), la farina di miglio è un alimento dalle molteplici virtù.

    La farina di miglio è senza glutine e questo la rende adatta ai soggetti celiaci, ma il miglio è anche il miglior cereale dopo l’amaranto, contiene una grossa quantità di ferro, ma anche magnesio, silicio e fosforo. Vediamo, dunque, di saperne di più.

    Farina di miglio: proprietà e valori nutrizionali

    Farina di miglio: per celiaci e non solo

    La farina di miglio ha una composizione simile a quella di frumento, ma a differenza di questa non contiene glutine. Il miglio è molto ricco di amido e di sostanze minerali come ferro, magnesio, fosforo e silicio, il che la rende molto proteica, circa il 10% in più rispetto alla farina di grano. La farina di miglio è facile da digerire, particolarmente indicata per i bambini e le donne in gravidanza. La farina di miglio contiene vitamine del gruppo A e B e sostanze come la lecitina e la colina, ideali per chi svolge attività intellettuali e per chi è particolarmente debilitato. Il miglio è l’unico cereale in grado di svolgere un’azione alcalinizzante, il che lo rende particolarmente adatto per chi soffre di acidità di stomaco e disfunzioni a carico della milza e del pancreas. L’acido salicilico al suo interno rende, infine, il miglio un vero e proprio prodotto di bellezza, svolgendo un’azione stimolante sulla pelle, sugli occhi, sui capelli, sulle unghie, sulle mucose e sullo smalto dei denti. I valori nutrizionali per 100 grammi di parte edibile sono: 356 Kcal; 11.8 grammi di proteine, 72.9 grammi di carboidrati: 3.9 grammi di grassi, 8.5 grammi di fibra totale; 8 mg di calcio 8.00 mg; 3.01 di ferro; 285 mg di fosforo; 114 mg di magnesio; 195 mg di potassio 195; 0.75 mg di rame; 2.7 mg di selenio e 1.68 mg di zinco.

    Farina di miglio per fare il pane

    Farina di miglio: per celiaci e non solo

    Sebbene senza glutine, con la farina di miglio è possibile anche ottenere del buon pane dal sapore dolce e delicato che ricorda un po’ quello delle noci, molto digeribile, ricco di proteine e minerali. Il pane con farina di miglio, oggi, si prepara miscelando alla farina di miglio anche farine di grano e di mais. Essendo senza glutine il pane di miglio e molo denso e tende a sbriciolarsi con facilità. Per preparare il pane con la farina di miglio sciogliete il lievito di birra nel latte tiepido, mescolate le farine con il sale e unite olio, l’acqua e il composto di lievito e latte, quindi impastare bene. Date la forma di una pagnotta, fate qualche taglio sulla superficie e fate lievitare per un’ora e mezza. Infornate a 180° per 20 minuti.