Filtro per acqua potabile: Comap presenta Prote’O

da , il

    Filtro per acqua potabile: Comap presenta Prote’O

    L’utilizzo di un filtro per l’acqua potabile è di uso molto comune in alcuni paesi extraeuropei, come l’Australia ad esempio, dove gli insediamenti appena fuori dai centri urbani non fanno uso della rete idrica cittadina, ma raccolgono l’acqua direttamente dalle cisterne in cui si è accumulata acqua piovana. Quindi tutto l’apporto idrico necessario per la casa, anche quello per bere, non viene sottoposto a controlli ufficiali e necessita quindi di un filtro affinché venga assicurata la potabilità. Anche in Italia, in aree urbanizzate, a volte non è possibile bere acqua di rubinetto, benché potabile, a causa di alcune impurità presenti in essa.

    Per questo Comap ha progettato il filtro per acqua potabile Prote’O, ideale per chi ha l’esigenza ed il piacere di usufruire dell’acqua di massima qualità, che oltre ad essere più gradevole di sapore, presenta notevoli vantaggi per la salute. Via batteri e virus, quindi, grazie alla lampada UVc che protegge dalle impurità e riduce la presenza di elementi patogeni.

    Prote’O presenta una combinazione di cinque funzioni per il filtraggio dell’acqua, la raccolta delle impurità, la riduzione di sostanze inquinanti, l’eliminazione del cattivo sapore e la sterilizzazione dei batteri.

    Una sua caratteristica importante consiste anche nelle ridotte dimensioni, pari a 50 cm (h) x 82 cm (l) x 16 cm (p) che garantiscono una facile installazione sulla condotta principale. La manutenzione è rapida e precisa e va eseguita una volta l’anno circa, sostituendo la cartuccia filtro e la lampada UVc.

    Prote’O, oltre a proteggere la salute di chi beve l’acqua direttamente dal rubinetto, allunga il ciclo di vita degli elettrodomestici, riducendo drasticamente l’utilizzo di detersivi e detergenti.

    Ultima nota sui consumi: Prote’O è quasi insignificante sulla bolletta mensile, con soli 2 o 3 euro.