Finestre termiche Finstral: Lignatec permette di risparmiare e restare caldi.

da , il

    Finestre termiche Finstral: Lignatec permette di risparmiare e restare caldi.

    Ora come non mai si ribadisce sempre di più il concetto di risparmio energetico, visto sia nell’ottica prettamente economica della riduzione dei consumi (l’isolamento termico protegge sia dal freddo che dal caldo), sia in quella ecologista, grazie ad una emissione più bassa di CO2. D’altronde una finestra isolante garantisce anche un ottimo isolamento acustico. Una delle ultime proposte in merito arriva da Finstral, che presenta la sua nuova linea di prodotti Lignatec 200, una garanzia per la qualità, il benessere ed il risparmio.

    Finstral è un’azienda di Bolzano che è specializzata da anni nel settore delle finestre, delle vetrate e delle porte e con i prodotti della serie Lignatec 200, offre isolamento acustico e termico grazie alla presenza di legno all’interno e di pvc e alluminio all’esterno.

    La linea si presenta con modelli disponibili in diversi colori e tipi di superficie ed è sempre possibile l’ordinazione su misura. I materiali di cui sono costituiti questi prodotti, come ad esempio le finestre isolanti, proteggono le stanze esposte al sole dal caldo durante l’estate e le stanze orientate a nord dal freddo durante i mesi invernali. Non necessitano inoltre di molta manutenzione, grazie alla resistenza del pvc, e la parte interna, di legno, da un valore aggiunto all’arredamento.

    I prodotti Lignatec sono anche molto pratici, non richiedendo alcun lavoro murario per essere sostituiti ai precedenti battenti. Aria condizionata e riscaldamento potranno essere utilizzati in maniera ridotta e con maggiore efficienza, e l’inquinamento acustico verrebbe eliminato, con tanto di ringraziamenti dal proprio portafoglio, dall’ambiente e dalla vostra salute.

    Un’ulteriore buona notizia, economicamente parlando, riguarda gli incentivi, fino al 31 Dicembre 2010, previsti dalla Finanziaria per sostituire gli infissi tradizionali con quelli a basse emissioni.