Furti: in estate i ladri non vanno in vacanza

da , il

    Furti: in estate i ladri non vanno in vacanza

    Estate è tempo di vacanze ma, si sa, i topi d’appartamento ad agosto sono più attivi che mai, approfittando delle città deserte. Purtroppo avere la certezza di non essere derubati in nostra assenza è impossibile ma sicuramente esistono degli accorgimenti da adottare per ridurre il rischio. Si parte da piccole precauzioni: chiedere ad un vicino di prendere la posta ad esempio oppure togliere il tappeto per evitare che i ladri possano avere dei segnali che indichino che la casa è vuota.

    Se si ha una persona di fiducia è consigliabile lasciarle la chiave per controllare di tanto in tanto che sia tutto in ordine. Confedilizia ha anche messo a disposizione un test gratuito per verificare il grado di sicurezza della propria casa e appurare se sia davvero a prova di ladro. Le domande sono in tutto 19: ovviamente bisogna rispondere onestamente per non inficiare la validità del test.

    Alla fine del test il cui punteggio minimo e sufficiente è otto, sul sito ci sono tutta una serie di consigli pratici per prevenire i furti: alcuni, ad esempio evitare di lasciar detto in segreteria che si è partiti per le vacanze, possono sembrare banali ma in realtà sono in molti ad incorrere in questi errori. Soprattutto se si abita in grandi città, come Roma o Milano, che d’estate si svuotano, o se si possiede al contrario una villa isolata, potrebbe essere opportuno istallare un sistema di antifurto con controllo remoto: tramite videocamere è possibile visionare la situazione in qualsiasi momento e far partire una chiamata di emergenza. E’ sempre consigliabile montare una porta blindata e finestre con inferriate. Se si parte per molto tempo, e si hanno in casa oggetti di valore, potrebbe essere opportuno stipulare una polizza privata per venire risarciti, almeno parzialmente, in caso di furti.