Galateo di aperitivo e dopo cena

da , il

    Galateo di aperitivo e dopo cena

    Organizzare una cena non è mai semplice, soprattutto se si tratta di eventi formali o di ospiti che non appartengono alla ristretta cerchia di amici e parenti. In questi casi, per non incorrere in brutte figure, è utile seguire una serie di indicazioni e consigli che possono salvare la nostra serata in compagnia! Per prima cosa, l’aperitivo; dura giusto il tempo necessario per far arrivare tutti gli ospiti, per farli ambientare e per presentarli l’uno con l’altro e va servito appena giunge il primo ospite, quindi, senza aspettare che arrivino tutti gli altri. Di norma, è il padrone di casa a servirlo porgendo il bicchiere senza vassoio, partendo dall’invitato più anziano e continuando con gli altri.

    Da un punto di vista organizzativo, non devono mai mancare punti d’appoggio comodi per tutti i posti a sedere. Quindi, occorre predisporre tavolini e carrelli in numero adeguato e in posizioni strategiche in modo da non rendere difficoltoso l’appoggio del bicchiere. Anche i tovaglioli o meglio ancora i sottobicchieri non possono mai mancare! Sul divano è bene predisporre cuscini aggiuntivi per renderlo più comodo e confortevole. Questo accorgimento è utile soprattutto quando la seduta del divano è particolarmente profonda mentre, in caso di seduta non troppo profonda, è meglio, per non ostacolare gli ospiti, non eccedere con i cuscini.

    Una musica di sottofondo (che possiamo lasciare anche per il resto della serata) a volume moderato contribuisce a rendere l’ambiente e l’atmosfera più piacevole e può essere anche un ulteriore spunto di conversazione. La conversazione è proprio un punto cruciale per la buona riuscita della serata! Per il dopocena, invece, secondo il galateo, la padrona di casa invita gli ospiti in salotto per il caffè che va servito su un vassoio con tazzine complete di piattini e cucchiaini accompagnato da zuccheriera e lattiera.