Gatti in calore: tutto quello che c’è da sapere

da , il

    Gatti in calore: tutto quello che c’è da sapere

    I gatti vanno in calore dalle 3 alle 8 volte in un anno. In questi periodi i gatti manifestano un comportamento ‘strano‘ e sembrano voler instaurare con il proprietario un intenso dialogo fatto di miagolii particolari.

    Se avete gatti in casa è importante imparare a riconoscere sintomi e specificità del calore. Pertanto, eccovi qualche preziosa informazione.

    Gatti in calore: sintomi

    Gatti in calore: tutto quello che c'è da sapere

    Le gatte vanno in calore, per la prima volta, tra i 5 e i 18 mesi quando le loro mammelle iniziano ad aumentare di volume e ad indurirsi. I sintomi del calore nelle gatte si manifestano oltre con miagolii molto acuti e continui (soprattutto la notte) con la tendenza ad alzare il posteriore e la coda, con quella di strofinarsi sulle gambe del proprietario e di rotolarsi per terra. I gatti maschi maturano sessualmente intorno ai 5/7 mesi, non vanno in calore ma sono sempre potenzialmente pronti all’accoppiamento. Durante il calore delle femmine, i gatti maschi sono attirati dal forte odore da loro emanato (feromoni), ma che l’olfatto umano non percepisce e urinano un pò ovunque per segnalare la loro disponibilità all’accoppiamento.

    Foto di Bruno55

    Gatti in calore: quanto dura il periodo dell’amore?

    Gatti in calore: tutto quello che c'è da sapere

    I gatti casalinghi raggiungono la maturità sessuale prima degli altri. La durata del calore varia dai 6 ai 10 giorni a seconda della razza, nel periodo compreso tra la fine gennaio e la fine settembre. Non sempre la gatta viene fecondata dopo un accoppiamento, in quel caso il calore si manifesterà nuovamente dopo circa 20 giorni. La gestazione, invece, dura circa due mesi.

    Foto sopra di ninoravi e foto di apertura di Tommy David