Giardinaggio fai da te: come piantare un’aiuola

da , il

    Giardinaggio fai da te: come piantare un’aiuola

    Chi ha appena acquistato una nuova casa con giardino oppure vuole cambiare aspetto al proprio spazio verde e piantare un’aiuola, deve aspettarsi un corposo lavoro in termini sia quantitativi che qualitativi se opta per il giardinaggio fai da te. La previa scelta delle piante con cui si intende decorare l’aiuola è necessaria per avere un’idea di come potrebbe venir fuori il lavoro una volta finito; infatti, nonostante un’aiuola di sole rose sia bellissima, è altamente sconsigliata a causa della perdita di petali durante l’inverno. Quindi è meglio organizzare solo piccoli spazi per le piante che si spogliano nei mesi freddi, in modo che l’aiuola resti sempre fiorita.

    Per quanto riguarda la disposizione delle piante all’interno dell’aiuola, ricordate di inserire quelle più alte al centro e di proseguire per altezze decrescenti mano a mano che vi avvicinate al bordo. Questo per quanto riguarda un’aiuola posta centralmente in un giardino, mentre se decidete di sistemarla ad angolo o lungo una parete, disegnate prima una bozza per regolarvi sulle dimensioni. Di norma ricordatevi che le piante vanno piazzate a circa 50 cm di distanza l’una dall’altra. Il posizionamento delle piante è importante anche per una questione cromatica: cercate di accostarle in modo che la combinazione di colori sia di vostro gradimento.

    Per innaffiare le piante potete decidere di utilizzare l’irrigazione a goccia nel caso in cui quella a comparsa (pop-up) presenti l’inconveniente di bagnarvi anche altre superfici del giardino che invece intende lasciare asciutte, come ad esempio il vialetto di passaggio. Se invece siete tradizionalisti continuate pure ad utilizzare il vecchio metodo della pompa.

    Per finire la decorazione del terreno dell’aiuola: se la terra a vista non vi aggrada, una valida alternativa è rappresentata dalla copertura con corteccia di pino o di lapillo vulcanico.