Giardinaggio in primavera: consigli per orto, giardino e casa

da , il

    Giardinaggio in primavera: consigli per orto, giardino e casa

    Il giardinaggio di primavera è un’attività particolarmente stimolante, perché riporta in auge la bellezza dei fiori, delle piante e dei loro colori. Dopo un inverno estremamente rigido, caratterizzato dalla forte presenza di ghiaccio e neve, ecco che finalmente la primavera comincia farsi sentire, flebile, ma da segni di vita. Tra nove giorni, tra l’altro, si entra ufficialmente nella stagione. Il caldo potrebbe arrivare in qualunque momento, quindi bisogna essere preparati con le operazioni di giardinaggio, per riportare giardino, orto e balcone al loro massimo splendore.

    In giardino la prima cosa da fare è potare, soprattutto i rampicanti tipo edere o vite, che potrebbero ostruire le grondaie. Durante l’operazione, la lama dovrebbe essere disinfettata, nel passaggio, da una pianta all’altra, per evitare che vengano trasferite eventuali infezioni.

    Se si è creato del muschio sul prato, estirpatelo, e quando la temperatura sale sopra i 10°, potete seminare papaveri, bocche di leone, viole, calendule epetunie.

    Fate arieggiare il terreno su cui sono piantate le rose, picchettandolo.

    Adesso passiamo all’orto, un ottimo strumento di auto sostentamento e risparmio, nonché garanzia di qualità dei prodotti.

    In luna crescente, potete piantare carote, biete, lattuga, ravanelli, rucola, basilico, valeriana, fave, piselli, spinaci, prezzemolo e patate. Fate molta attenzione alle temperature, perché dovrete assicurarvi che, benché in rialzo, non subiscano dei cali e provochino delle gelate notturne (questo soprattutto al Nord Italia), che andrebbero a rendere vano tutto lo sforzo di preparazione.

    Anche in casa, il giardinaggio di primavera porta novità e nuove coltivazioni. Alcune vasi, tenuti all’interno per proteggere le piante da gelo invernale, possono essere rimessi sul terrazzo, ricordandosi di rientrarli in caso la notte le temperature dovessero tornare rigide.

    Quando innaffiate non create dei ristagni d’acqua, causa di marcimenti e muffe. Se le radici delle piante da appartamento sono diventate troppo grandi per il vaso, allora è tempo di rinvasare.

    Infine le piante aromatiche sul balcone: rosmarino, basilico, prezzemolo, dovrebbero essere stati coperti durante l’inverno per evitare danni alla loro struttura; se così avete fatto, potreste trovarle un po’ secche, ma basteranno un po’ di acqua e di sole per farle riprendere.

    Il giardinaggio di primavera può iniziare, la bella stagione è ormai alle porte!