Giardino zen fai da te: idee per la progettazione [FOTO]

da , il

    Scopriamo alcune idee per la progettazione di un giardino zen fai da te. Il giardino zen ti ha sempre attratto per la sua forza simbolica? Perché non costruirne uno tutto per te? In miniatura, non sarà certo quello dei monaci giapponesi ma conserverà intatto il fascino degli opposti e la forza dirompente degli elementi naturali. Realizzare con le tue mani il giardino meditativo potrebbe aiutarti a scaricare l’ansia e condurti con l’immaginazione alle atmosfere rarefatte e contemplative della tradizione nipponica. Vediamo insieme come procedere alla realizzazione di un mini giardino zen fai da te per la casa.

    Giardino giapponese fai da te

    Una piccola oasi -un richiamo al paese del Sol Levante-, il giardino zen da esterno è un luogo rilassante, dove rifugiarsi nei momenti di stanchezza o di avvilimento. Ma come si costruisce un giardino giapponese? Puoi benissimo realizzarlo nell’outdoor tenendo presenti alcuni semplici accorgimenti. Innanzitutto andranno privilegiate forme sinuose e oggetti non simmetrici, posizionati in numero dispari a formare dei triangoli. Gli elementi, per esempio alberi, canneti, sentieri, piante, devono rispettare la legge del contrasto, ovvero accanto a un albero piccolo ci va un albero grande e così via. Le piante sono molto importanti perché simboleggiano l’unione tra natura e uomo, così come l’acqua, che dev’essere assolutamente presente. Non ha importanza che sia un laghetto piuttosto che un piccolo ruscello, purché ci sia. Altri elementi e decorazioni per il giardino indispensabili i sassi, le rocce e qualche statua.

    Piccolo giardino zen fai da te

    Costruire un piccolo giardino giapponese non richiede grosso sforzo. Procurati delle piccole assi di legno e uniscile tra loro con i chiodi. Come indicazione generale il contenitore potrebbe misurare 150cmx50cm con un’alterezza minima di 20cm. Una volta completata la base rettangolare, decidi in quale angolo della casa vuoi collocare il giardino zen e posizionalo lì la struttura vuota prima di riempirla con la sabbia e la ghiaia.

    Lo strato sabbioso deve essere alto circa 15 cm, e qui vi andranno sistemate le pietre e le serpentine di ghiaia che riproducono i ruscelli. Se vuoi, potrai metterci anche i caratteristici bonsai, però ti consigliamo di non travasarli. Se insabbiati, non potrai controllare il livello di umidità del substrato dei piccoli alberi mettendo a rischio la loro crescita. Visto? Non è mica tanto complicato! Farlo con le tue mani sarà più appagante di un acquisto online di giardini zen in miniatura.

    Come costruire un giardino zen in miniatura

    Ed ecco alcuni consigli utili su come realizzare un giardino zen in miniatura molto semplice. Difatti, oltre alla soluzione proposta precedentemente, esistono delle alternative ancora più facili. In questo caso basta procurarsi:

    • vassoio nero
    • sabbia bianca
    • piccolo rastrello
    • pietre

    E’ sufficiente collocare la sabbia bianca all’interno del vaso insieme a qualche sasso e, nei momenti di stress e ansia, rastrellarla in modo da favorire il rilassamento interiore. Si dice infatti che il rastrello serva a disegnare sulla sabbia il proprio essere interiore. D’altra parte i sassi simboleggiano la forza delle montagne.