Graffe napoletane con le patate: la ricetta

da , il

    Graffe napoletane con le patate: la ricetta

    Le graffe napoletane con le patate sono delle dolci e soffici ciambelle fritte preparate in casa principalmente a Carnevale. Il segreto per preparare delle ottime graffe napoletane con le patate sta nella lievitazione dell’impasto che deve avvenire più volte. Una volta pronti, questi gustosi dolci dovranno essere poi fritti e cosparsi di zucchero semolato. La preparazione delle graffe napoletane con le patate è molto veloce (circa 20 minuti) anche se l’impasto dovrà lievitare per circa 3 ore in tutto. Per preparare la ricetta della graffe napoletane con le patate occorrono i seguenti ingredienti (dosi per circa 20 graffe): 500 grammi di farina manitoba, 100 grammi di burro, 60 grammi di zucchero, 300 grammi di patate lessate, 25 grammi di lievito di birra, 8 grammi di sale, 120 ml di latte fresco intero, la buccia grattugiata di un limone, 3 uova intere, un cucchiaino di miele di acacia e olio di semi di arachide per friggere.

    Per preparare questi dolci, lavate le patate e lessatele con tutta la buccia in abbondante acqua. Nel frattempo, fate sciogliete metà dello zucchero (30 grammi) nel latte intiepidito e versate il liquido ottenuto in una ciotola. Sbriciolate nel composto di latte e zucchero il lievito di birra e aspettate fino a quando si formerà una schiuma in superficie. A questo punto, aggiungete al composto anche 130 grammi di farina e mescolate bene il tutto con una forchetta fino ad ottenere una pastella priva di grumi. Coprirete l’impasto ottenuto con della pellicola trasparente e fatelo riposare fino a quando non avrà raddoppiato il suo volume (circa 50 minuti). Quando le patate si saranno lessate, eliminate la buccia e schiacciatele con l’apposito attrezzo in una ciotola a parte. In un altro contenitore, versate la restante farina (370 grammi), le patate tiepide, il restante zucchero (30 grammi), il sale, il miele, la buccia grattugiata di un limone e le uova leggermente sbattute. A questi ingredienti unite anche l’impasto lievitato precedentemente ottenuto e impastate il tutto con le mani. Quando gli ingredienti si saranno amalgamati, aggiungete anche il burro a temperatura ambiente spezzandolo con le mani.

    Su di una spianatoia, lavorate e impastate il composto per almeno 10 minuti fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo che dovrà lievitare in una ciotola cosparsa con un po’ di farina e coperta con della pellicola trasparente fino a quando non avrà raddoppiato il suo volume (circa 2 ore). Dopo di che, versate l’impasto lievitato su una spianatoia infarinata e lavoratelo in modo da ottenere un cilindro dal quale dovrete ricavare dei pezzetti del peso di circa 60 grammi l’uno con i quali formare delle palline. Schiacciate e bucate al centro le palline ottenute conferendole la forma di una ciambella. Posizionate le graffe su di un canovaccio infarinato e ricopritele con un altro canovaccio facendole lievitare per circa 60 minuti o fino al raddoppiamento del volume. Friggete le graffe in abbondante olio di semi di arachide rigirandole 2-3 volte per lato. Infine, scolate le graffe, fatele raffreddare su della carta assorbente e poi cospargetele con dello zucchero semolato (q.b.).