Guppy, come farli riprodurre in acquario

da , il

    Guppy, come farli riprodurre in acquario

    Se avete un acquario di acqua dolce e adorate i pesciolini piccoli e colorati, il Guppy è quello che fà per voi. Il Guppy è un pesciolino della Famiglia dei Poecilidi, ma questo pesce è anche comunemente soprannominato ‘pesce milione’ per la sua estrema facilità nel riprodursi anche nei nostri acquari domestici senza alcun tuipo di problema. Se siete degli acquariofili, oppure anche se è la prima volta che tenete un acquario nella vostra casa e quindi siete dei neofiti, vi consiglio di adottare questi meravigliosi Guppy per godere dell’affascinante spettacolo della vita e se sarete bravi per un bel pò non avrete bisogno di acquistare pesci perchè avrete l’acquario pieno.

    Di seguito vi aiuterò a conoscere i Guppy e vi darà alcuni consigli su come farli riprodurre in acquario. Innanzitutto per far riprodurre i Guppy in acquario è necessario saper distinguere il maschio dalla femmina. Il Guppy maschio, come la maggior parte dei pesci, è esteticamente molto più bello e colorato del Guppy femmina, essendo dotato di una lunga coda e di colori sgargianti. La femmina invece risulta meno colorata con la coda più corta e un po’ più tozza del maschio. L’apparato riproduttivo del maschio è un organo erettile denominato ‘gonopodio’ di cui la femmina è ovviamente priva. A questo punto è giusto che sappiate che i Guppy sono pesci che hanno solo due priorità: nutrirsi e riprodursi, quindi se decidete di farli alloggiare nel vostro acquario dovrete acquistarli in rapporto 1 a 3, cioè un maschio deve avere a disposizione almento 3 femmine perchè queste non vengano stressate più del dovuto per la riproduzione. L’ideale per iniziare sarebbe acquistare 2 Guppy maschi e 6 Guppy femmine per essere sicuri di avere la progenie nel vostro acquario. La fecondazione avviene attraverso la penetrazione e la femmina è in grado di incamerare il liquido seminale di più maschi contemporaneamente per fecondare le sue uova, quindi può succedere che la femmina di Guppy in acquario possà generare anche senza la presenza di un maschio, avendo mantenuto il liquido seminale da un precedente accoppiamento. Vi accorgerete immediatamente quando la femmina è incinta perchè noterete un rigonfiamento sulla pancia che avrà un colore marroncino scuro. A questo punto dovrete munirvi di una nursery, reperibile in qualsiasi negozio di animali e che consiste in una sorta di scatolina in plastica divisa in due da una paretina forata ed ora vi spiegherò perchè sarà necessaria. I guppy non depongono uova, ma partoriscono direttamente ed i pesciolini dopo il parto sono costretti a fuggire dai genitori ‘cannibali’ per non essere la loro preda. In natura questo funziona perchè i pesciolini appena nati hanno modo di fuggire e nascondersi mimetizzandosi con il fondale, nascondendosi dietro piante o rocce, mentre in acquario non hanno le stesse possibilità. Quindi nella nursery dovrete mettere la mamma incinta e quando partorirà vedrete che i cuccioli saranno dall’altra parte della grata, a questo punto potrete tranquillamente fare uscire la madre dalla nursery e lasciarci i piccoli finchè non saranno abbastanza grandi da non poter più essere mangiati dai loro genitori e continueranno la riproduzione.